Ho letto davvero tanti articoli sulla gravidanza criptica…

Gentili dottori, vi avevo scritto qualche settimana fa, ma non riesco a tranquillizzarmi e a convincermi di non essere incinta. Come avevo già scritto assumo la pillola Klaira da novembre. Ad aprile ho preso per qualche giorno delle pillole di carbone attivo e solo dopo qualche settimana ho scoperto che alcuni medici consigliano di prenderle a distanza di qualche ora dalla pillola per evitare che questa non venga assorbita correttamente.
Io penso di averle prese sempre di mattina, mentre la pillola la prendo sempre alle 17, ma non lo ricordo con certezza. Presa dal panico ho continuato a prendere la pillola ma ho ricominciato ad usare anche il preservativo (cosa che faccio tutt’ora). L’ultimo rapporto senza preservativo è stato quindi il 29 aprile. Da allora ho effettuato quattro test di gravidanza, uno a maggio, due a luglio e uno a settembre, e anche le beta a luglio, tutto negativo. Il ciclo a maggio e a giugno è stato puntuale come sempre ma non si è presentato né a luglio né ad agosto (cosa mai successa prima), a settembre è tornato ma sempre abbastanza leggero e questo continua a farmi credere di essere incinta. Ho letto che alcune ragazze hanno avuto delle gravidanze criptiche o hanno scoperto di essere incinta molto tardi perché le beta continuavano ad essere negative. Alcuni siti sostengono anche che l’assunzione di contraccettivi ormonali come la pillola possa alterare il risultato dei test. So che su internet si può trovare di tutto, ma ho letto davvero tanti articoli sulla gravidanza criptica e sono molto spaventata. Da qualche settimana quando mi sdraio la sera mi capita di sentire dei movimenti nella pancia e ho molta paura. Potrebbero essere movimenti del bambino? Io soffro molto di gonfiore addominale e di intestino irritabile, ma ho letto che a volte i movimenti fetali possono essere confusi proprio con quelli intestinali e assomigliare a bolle d’aria. Come posso essere sicura di non essere incinta?

Anna, 20 anni


Cara Anna,
ci dispiace leggere che nessuna rassicurazione riesce a sortire l’effetto tanto desiderato.
Molteplici test di gravidanza hanno confermato l’assenza di un concepimento ma questo sembra non essere sufficiente per te.
A volte non basta avere informazioni e molteplici conferme che le cose siano esattamente in un modo per sentirsi sollevati e questo dipende probabilmente da uno stato di tensione che si colloca alla base e che va oltre un pensiero razionale. Tuttavia, la paura è irrazionale e molto spesso rompe gli argini ed i confini diventando di difficile gestione per la mente.
Il nostro suggerimento è quello di fermarti a riflettere su cosa accade in questo periodo della vita e se possono sussistere preoccupazioni e tensioni derivate da altri contesti.
A volte, si tende a spostare l’attenzione su aspetti più pragmatici e tecnici come la salute o appunto la presenza  di una gravidanza per gestire qualcosa che invece sfugge maggiormente al controllo e che si muove silente nell’inconscio.
I movimenti che senti potrebbero appartenere ai gas contenuti in un intestino probabilmente soggetto ad irritazioni, anche dovute allo stress degli ultimi mesi.
Siamo certi che se fosse in corso una gravidanza ormai te ne saresti accorta. Il corpo, al sesto mese di gestazione, avrebbe avuto già da tempo un cambiamento davvero significativo da non passare inosservato, aldilà del senso di gonfiore.

Prova a parlarne con un ginecologo, incontrandolo di persona. Un colloquio faccia a faccia potrebbe restituirti maggiore serenità e potrebbe essere lo spazio giusto che stai cercando.
Speriamo di averti fornito spunti di riflessione utili.
Un caro saluto



Autore: L'èquipe degli esperti
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it