Wrongonyou, ecco il vertical video di "Solo noi due"

Wrongonyou, ecco il vertical video di “Solo noi due”

Il brano è il secondo estratto di "Milano parla piano", che segna il debutto in italiano del cantautore
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Wrongonyou ha inaugurato qualche settimana fa una nuova era nella sua carriera che corrisponde al cantare in italiano. Il cantautore, romano di nascita, per chi non lo sapesse ha sempre scritto e cantato in inglese. Recentemente è, invece, uscito “Mi sbaglio da un po'”, il singolo che ha aperto la via per “Milano parla piano”, il suo primo disco tutto completamente in italiano. Lo scorso venerdì è uscito il secondo estratto, “Solo noi due”.

Il brano, ricco di chitarrismi e richiami sonori al pop/rock dei primi anni 2000, racconta l’appassionata storia d’amore di due giovani conviventi, la cui quotidianità è vissuta con passione ed entusiasmo. Il brano vede la collaborazione di Zibba per la scrittura e Katoo per la produzione, solo due dei grandi nomi che hanno contribuito alla realizzazione del nuovo disco di Wrongonyou.

Il cantautore ha, però, inaugurato con i due singoli anche la pratica dei vertical video. Così, per entrambe le canzoni sono usciti dei videoclip in formato storia di Instagram. Ecco quello di “Solo noi due”.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Disponibile ovunque! ♥️🐻

Un post condiviso da ₩ Wrongonyou ₩ (@wrongonyou) in data:

“È il pezzo ‘rock’ del disco – afferma Wrongonyou – pieno di chitarrismi e richiami sonori a un mondo che avevo già affrontato in ‘The mountain man’, che mi riporta ad ascolti che facevo da più giovane, come Blink 182, Sum41 e altri gruppi simili. La scrittura di questo brano è molto intensa e parla di una giornata di due innamorati che da quando girano l’angolo per passare ognuno la propria giornata, non vedono l’ora di rivedersi. Ho scritto questo brano con Zibba, con il quale è nato un bellissimo rapporto di amicizia e l’ho prodotto con Katoo, con cui condividiamo molti ascolti e mi sono trovato molto bene a lavorare”.

La sfida con la lingua madre nasce dal desiderio del cantautore di mettersi a nudo davanti al suo pubblico e comunicare le sue storie e le sue emozioni senza il filtro dell’inglese.

Un lavoro che ha portato Wrongonyou a scrivere i suoi primi pezzi in Italiano, da solo o collaborando con alcuni dei più affermati autori e produttori italiani, senza perdere la cifra stilistica della sua timbrica e del suo sound tipicamente americano e nordeuropeo. Un cambio lingua che non lo snatura, ma che anzi lo porta a un livello successivo, introducendo nella voce sonorità elettroniche su testi in italiano.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it