Accademia del Cinema e Anica aprono le porte agli studenti

Accademia del Cinema e Anica aprono le porte agli studenti

600 ragazzi alla proiezione di 'Ammore e Malavita' al cinema Europa di Roma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Oggi inauguriamo questo importante progetto di cinema nelle scuole, il cui scopo è quello di smontare il film nelle sue varie componenti per capirne il funzionamento, proprio come fa un bambino curioso con un giocattolo nuovo”. Così Piera de Tassis, direttrice artistica dell’Accademia del Cinema Italiano, ha aperto questa mattina il dibattito che è seguito alla proiezione di ‘Ammore e Malavita’ al My Cityplex Europa di Roma.

Il film, diretto dai Manetti Bros, è una declinazione italiana della commedia musicale hollywoodiana, e si è aggiudicato ben cinque David di Donatello, fra cui il miglior film. All’evento hanno partecipato oltre seicento ragazzi e ragazze di diciassette scuole della capitale. Dopo la proiezione del film è seguito un incontro, moderato dalla giornalista Stefania Ulivi, con la partecipazione di Pivio e Aldo De Scalzi, autori della colonna sonora del film, entrambi premiati con il David al miglior musicista. Al loro fianco anche il cantante Raiz, uno dei protagonisti della pellicola.

Dopo l’appuntamento nella Capitale e dopo una prima tappa svoltasi a Nuoro in chiusura del precedente anno scolastico, il percorso didattico coinvolgerà nelle prossime settimane anche gli studenti di Napoli (5-7 novembre) e di Milano (19-20 novembre). I progetti per la scuola di Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello e Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche, Audiovisive e Multimediali – ANICA sono realizzati all’interno del Piano Nazionale MIUR-MIBAC ‘Cinema per la Scuola’, con il finanziamento del primo bando ‘Buone Pratiche, Rassegne e Festival’.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it