Al via lo Young International Forum, tre giorni per orientarsi

Al via lo Young International Forum, tre giorni per orientarsi

Università, lavoro, estero e impresa dal 9 all'11 ottobre al Pratibus District di Roma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Quale strada intraprendere dopo il diploma? Università, lavoro o esperienze formative all’estero? Per dare risposta ai dubbi dei ragazzi torna, per l’undicesima edizione, lo Young International Forum, che da domani all’11 ottobre, dalle 9 alle 14, animerà gli spazi del Pratibus District di Roma. Tre giorni durante i quali migliaia di giovani avranno l’opportunità di orientarsi tra le varie offerte formative delle università e conoscere le più interessanti proposte di lavoro.

Laboratori, punti informativi, seminari, colloqui, test attitudinali, giochi di gruppo e aree espositive saranno quindi i punti di riferimento della manifestazione, con uno sguardo privilegiato al fare impresa attraverso ‘Startapper School Academy’, programma della Regione Lazio per la promozione dell’imprenditorialità.

Secondo le ultime statistiche, infatti, si stima che tra il 2019 e il 2023 ci sarà un fabbisogno occupazionale di almeno 823.400 laureati. Le lauree del gruppo economico sociale impiegheranno il 24% di questi posti con 194mila unità, mentre quelle di area umanistica 175mila. LO YIF vuole rispondere a questa carenza con un orientamento sempre più mirato verso l’università, il lavoro e l’estero, grazie anche alla piattaforma digitale ‘LikeFogg’, che presenterà le ultimissime offerte di lavoro, stage, tirocini e borse di studio.

“Il mondo del lavoro e delle professioni è attraversato da profonde trasformazioni dovute alla Digital Transformation e all’economia circolare- ha commentato Mariano Berriola, presidente della Fondazione Italia Education, che si occupa dei contenuti dello YIF 2019- Dobbiamo aggiornare il sistema della formazione tutto, per consentire ai nostri giovani di acquisire saperi e competenze che gli consentano di stare al passo con i tempi e le richieste delle aziende, pubbliche e private che siano. Allo Young International Forum, trasmetteremo ai giovani visitatori il senso di questo cambiamento e la strada da intraprendere per legare le loro scelte agli scenari futuri”.

Oltre ai tanti spazi dedicati all’orientamento universitario dove istituzioni, università, accademie ed enti di formazione potranno rispondere alle domande dei ragazzi, verranno presentate anche opportunità di stage, tirocini, borse, volontariato e scambi culturali. Ai tanti ragazzi che pensano di realizzare e creare una startup sarà invece dedicato l’incontro ‘Mettersi in gioco nell’Impresa’, mentre grazie a ‘Startapper School Academy’, programma della Regione Lazio per la promozione dell’imprenditorialità, i partecipanti potranno giocare simulando la nascita di una start up.

L’hastag scelto quest’anno per sensibilizzare la politica, le imprese e la società civile sarà #MaipiùNeet, per mettere in evidenza un tema ancora molto sottovalutato, ovvero quello che riguarda la condizione di milioni di ragazzi che non lavorano, non studiano e non sono impegnati in nessun percorso formativo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it