VIDEO| Alessandro Borghi contro Viagogo: "È una truffa"

VIDEO| Alessandro Borghi: “Non comprate su Viagogo”

La 'battaglia' dell'attore romano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Alessandro Borghi, amatissimo e quotato attore del nostro cinema, è stata l’ennesima vittima di Viagogo, sito specializzato nella vendita di biglietti. Dopo aver ricevuto i ticket per un concerto a Londra acquistati sul noto portale, Borghi si è accorto che il prezzo scritto sul biglietto e la somma pagata erano diversi: viagogo.it ha caricato il costo di partenza (circa 22 sterline) del +100%.

Quello che fa questo sito – ha detto Borghi – è un’operazione di reselling: loro acquistano dei biglietti da qualcuno e li rivendono su questa piattaforma a terzi. Il problema è che questa cosa la fanno senza esplicitarlo a chi acquista i ticket“. E conclude:State lontani da questo sito. Non comprate niente su Viagogo a meno che, adesso che sapete che questo è il loro modo di fare, non stiate cercando disperatamente dei biglietti per un concerto e siate disposti a pagare trenta volte di più il prezzo del biglietto. Io farò tutto quello che è in mio potere per rompere le scatole a viagogo.it. Intanto, per evitare che qualcuno ci caschi, fate un passaparola importante“.

Non è la prima volta che la parola ‘truffa’ viene affiancata al sito. Nel 2011 infatti alcuni utenti che hanno acquistato i biglietti  per le date in Germania dei Take That non hanno potuto prendere parte al live perché l’area dell’evento aveva raggiunto la capienza massima. E non solo. Il sito è stato travolto dalla polemica anche in occasione dell’ultimo tour di Ed Sheeran e negli ultimi anni viagogo.it ha fatto parlare di sé anche per la tournee dei Colplay, Vasco Rossi, Adele, Red Hot Chili Peppers e molti altri artisti.

Ecco il video completo

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Alessandro Borghi (@alessandro.borghi) in data:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it