VIDEO| Il consiglio di Mika ai ragazzi: abbiate il coraggio di dire 'no'

VIDEO| Il consiglio di Mika ai ragazzi: abbiate il coraggio di dire ‘no’

Il cantante torna in Italia per il suo "Revelation Tour"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Era il 2007 quando nei negozi di tutto il mondo arrivava ‘Life in Cartoon Motion’. Un disco colorato, pop e pieno di gioia che lanciava un allora 22enne Mika nel panorama internazionale.

Ben presto, quel ragazzo – libanese di nascita, naturalizzato inglese ma cittadino del mondo – sarebbe diventato un hitmaker ovunque. Dodici anni dopo, Diregiovani ha incontrato il cantautore a Roma in occasione dell’uscita del suo quinto album di inediti, ‘My name is Michael Holbrook’.

Tredici tracce che raccontano l’umanità di Mika, o meglio Michael Holbrook Penniman Jr. (questo il suo vero nome), in maniera ancora più intensa. Il suo essere per niente ‘star’ è una delle prime caratteristiche che balzano all’occhio quando si incontra il cantante. Una qualità che, con gli anni, è stata sfruttata in negativo dalle persone che gestivano il debutto di quel ragazzo.

“Per me, quel successo a 22 anni rappresentava solo arte, possibilità”, ha raccontato l’artista a Diregiovani, “per loro- ha spiegato- rappresentava solamente soldi”. Così, l’incoscienza di vivere una passione con l’emozione delle prime volte si è ben presto scontrata con un meccanismo di marketing più grande di lui.

A 36 anni, Mika ha capito l’importanza di sapersi imporre e contrastare chi, solo in apparenza, vuole il tuo bene. “Ho perso troppo tempo con delle persone che avevano solo cose distruttive in mente su di me e sulla mia carriera”, ha confessato. “Mi sono reso conto che avere il coraggio di dire no, di separarsi dalle persone che sembrano le più importanti nel mondo è una buona regola da avere. La cosa più difficile è potersi permettere di dire no e prendere le proprie decisioni”, ha affermato.

Il “Revelation Tour” in Italia

Per Mika è stata come una rivelazione e la possibilità di poter rimettere insieme il personaggio e la persona privata, la star circondata da chiunque la voglia consigliare e il ragazzo che, invece, sceglie cosa è giusto per lui. Proprio per questo, l’ex giudice di X Factor ha chiamato il tour che partirà a breve ‘Revelation Tour’.

Mika porterà i suoi successi in giro per l’Europa dal 10 novembre. Qualche giorno dopo, il 24, tornerà in Italia per una lunga serie di concerti. Dodici le tappe in totale e non solo quelle nelle grandi città. Per la prima volta, l’artista ricambia l’affetto degli italiani con un tour che toccherà anche il Sud.

Primo appuntamento al Pala Alpitour di Torino. Poi Ancona, Roma, Casalecchio di Reno, Montichiari e Livorno. E ancora: Assago, Padova, Bolzano, Napoli e Bari. Ultimo live quello dell’8 febbraio a Reggio Calabria. “È uno show molto forte- ha assicurato- è una festa, la fine del mondo”. Un modo per incontrare i fan da vicino e coinvolgerli in una full immersion. Per i concerti di Livorno e Ancona, non a caso, Mika ha lanciato un appello su Instagram per trovare due chitarristi da far salire sul palco con lui. La risposta è stata grandissima, i due musicisti sono stati già trovati. Nel marasma di richieste, però, non è mancato il lato divertente: “Mi sono reso conto di una particolarità: c’è una tendenza molto grande di registrarsi alla chitarra senza camicia. Perché?”.

Le date nel dettaglio

Dom 24 novembre – TORINO – Pala Alpitour
Mar 26 novembre – ANCONA – PalaPrometeo
Mer 27 novembre – ROMA – Palazzo dello Sport
Ven 29 novembre – CASALECCHIO DI RENO (BOLOGNA) – Unipol Arena
Sab 30 novembre – MONTICHIARI (BRESCIA) – PalaGeorge
Lun 2 dicembre – LIVORNO – Modigliani Forum
Mar 3 dicembre – ASSAGO (MILANO) – Mediolanum Forum
Sab 1° febbraio 2020 – PADOVA – Kioene Arena
Dom 2 febbraio 2020 – BOLZANO – PalaOnda
Mer 5 febbraio 2020 – NAPOLI – Teatro PalaPartenope
Ven 7 febbraio 2020 – BARI – Palaflorio
Sab 8 febbraio 2020 – REGGIO CALABRIA – Palacalafiore

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it