Il Collegio 4 torna in tv e porta gli studenti negli Anni 80

Il Collegio 4 torna in tv e porta gli studenti negli Anni 80

Venti studenti sono pronti ad essere catapultati nel passato
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il Collegio” torna su Rai 2. Dopo le prime tre stagioni ambientate nel 1960, 1961 e 1968, il programma, realizzato in collaborazione con Magnolia – Banijay Group, sarà di nuovo protagonista nella prima serata del martedì. Domani il primo appuntamento che vedrà 20 studenti catapultati nel 1982. I nuovi collegiali vivranno, così, fra i banchi di scuola del Convitto di Celana di Caprino Bergamasco, i favolosi Anni 80, anni in cui molti dei loro genitori probabilmente frequentavano la scuola media.

Gli Anni 80 nei ricordi di Simona Ventura

Simona Ventura è la new entry di questa stagione. La conduttrice arricchirà il racconto attraverso i suoi ricordi e le sue emozioni legate a quel momento storico. Per il pubblico e per i 20 studenti sarà un viaggio attraverso il decennio che ha segnato intere generazioni: dal punto di vista musicale, sportivo, dello stile e del make-up, come pure nell’ambito tecnologico, televisivo e cinematografico. Un periodo in cui la scuola è divenuta più inclusiva e si è aperta alla nuova cultura giovanile, anche grazie all’introduzione dell’informatica.

Gli studenti de “Il Collegio” si troveranno ad avere a che fare con il Commodore 64, il primo computer ad entrare nelle case di molti italiani, e con il VHS.  Gli  Anni 80 sono gli anni che ci hanno regalato anche l’aerobica, la breakdance e la Urban Art: novità che entrano nel curriculum degli studenti de “Il Collegio”, che le scopriranno con lo stesso stupore dei loro coetanei del 1982.

Nell’anno in cui l’Italia è diventata Campione del Mondo, “Il Collegio” non può resistere alla tentazione di avere una propria squadra di calcio e mettere alla prova lo spirito agonistico degli studenti. Infine, la diffusione del video musicale e il successo planetario di Michael Jackson li motiveranno a cimentarsi in forme di ballo lontanissime da quelle dei loro predecessori degli Anni 60.

L’esame finale

Al termine del percorso, i ragazzi saranno chiamati come sempre a sostenere l’esame per l’ottenimento della licenza media di fronte alla commissione costituita dai loro professori. Il giudizio finale, oltre a tener conto dell’esito dell’esame, comprenderà anche i voti ottenuti durante il corso di studi e la condotta generale tenuta dallo studente durante tutta la permanenza in collegio.

“Il Collegio off” sulle piattaforme digitali

Da mercoledì 16 ottobre è online “Il Collegio off”: uno spin-off digital con l’obiettivo di raccontare l’esperienza al Convitto Celana attraverso il punto di vista dei protagonisti della scorsa edizione del programma.

Niccolò Bettarini e Valentina Varisco, meglio conosciuta sui social come Valeficent, intervistano, puntata dopo puntata, gli allievi de Il Collegio 1968, per rivivere insieme i momenti più belli della loro avventura, scoprire come è cambiata la loro vita dopo questa esperienza e quali saranno i loro progetti futuri.

Le prime due interviste sono state pubblicate alle 15.30 del 16 e del 18 ottobre sul canale YouTube di RaiPlay, e sono state l’epilogo di un racconto iniziato negli stessi giorni alle 13.00 sui profili Instagram ufficiali di Rai2 e de Il Collegio (@ilcollegioufficialerai). Dalla settimana prossima, le interviste saranno pubblicate con due appuntamenti fissi il martedì e il venerdì.

Dalla tv alla libreria. Arriva “Il Collegio. Quando la scuola è una macchina del tempo. 20 giovani e un’esperienza straordinaria”

Dal successo televisivo  alle librerie. Esce domani il libro “Il Collegio. Quando la scuola è una macchina del tempo. 20 giovani e un’esperienza straordinaria”, pubblicato da Rai Libri.  All’interno del testo illustrato, i lettori troveranno news, curiosità e le storie dei loro beniamini.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it