'Miti in movimento', proiettato a Roma il corto del Fermi di Policoro

‘Miti in movimento’, proiettato a Roma il corto del Fermi di Policoro

Gli studenti hanno rivisto il mito di Medea in chiave moderna e creativa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “La scuola deve essere il luogo in cui si creano le condizioni, per qualsiasi studente, per imbattersi in un autore, in un’opera d’arte e lasciarsi coinvolgere in un concreto operare, scoprendo attitudini e passioni”. Sono queste le parole con le quali la dirigente del ISS ‘Fermi’ di Policoro, Giovanna Tarantino, commenta la partecipazione della sua scuola alla festa del cinema di Roma.

Alla festa del cinema di Roma sono state ospitate infatti anche le scuole che hanno partecipato al ‘Piano nazionale cinema per la scuola’ promosso dal Miur e dal Mibact. Gli studenti del liceo lucano sono stati protagonisti col progetto ‘Miti in movimento’ che, con il corto ‘Formattazione letale’, ha rivisto il mito di Medea in chiave moderna e creativa.

Una rivisitazione che ha permesso ai ragazzi di valorizzare beni culturali del territorio importantissimi ma poco conosciuti ai non addetti ai lavori, come i vasi del Pittore di Policoro, testimonianza della magna grecia lucana quando Policoro si chiamava Eraclea. La regia è di Nicolò Piccione, la sceneggiatura invece è stata scritta da Eugenio Casalino e Riccardo Romano in collaborazione con gli studenti durante le fasi didattiche del percorso. Tra gli attori anche alcuni insegnanti e studenti del ‘Fermi’, che hanno accompagnato le fasi tecniche di realizzazione.

“Veniamo premiati per un lungo lavoro di quasi due anni con Cinemadamare, tra fasi progettuali, organizzative e di produzione- ha rimarcato la dirigente Tarantino- dopo una anteprima così prestigiosa, nelle prossime settimane presenteremo i due corti realizzati all’interno della nostra scuola. Il cinema è visto dai ragazzi come linguaggio con il quale vivere intense attività di relazione, mettendo in campo competenze diverse che vanno oltre le arti e le discipline”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it