Bob Dylan dagli esordi al successo: al Palladium il film Io non sono qui – I’m Not There

Bob Dylan dagli esordi al successo: al Palladium il film Io non sono qui – I’m Not There

L’appuntamento, in programma il 6 novembre, fa parte della rassegna #viteinmusica che propone una serie di incontri con il biopic musicale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – Bob Dylan dagli inizi della sua carriera folk al successo, la controversa svolta verso il rock, l’incidente in moto e il conseguente ritiro dalle scene. Mercoledì 6 novembre sullo schermo del Teatro Palladium (a Roma) il film Io non sono qui – I’m Not There di Todd Haynes (2007), introdotto dal critico cinematografico Boris Sollazzo e dal critico musicale Giovanni Vacca (ore 18,30; la proiezione è prevista alle ore 19).

L’appuntamento fa parte della rassegna #viteinmusica, che fino al 17 dicembre propone una serie di incontri con il biopic musicale. Il film ripercorre la storia del musicista in sei distinti momenti della sua vita, attraverso l’interpretazione di sei attori diversi: Christian Bale, Marcus Carl Franklin, Richard Gere, Heath Ledger, Ben Whishaw e una magistrale Cate Blanchett, premiata al Festival di Venezia per la migliore interpretazione femminile e ai Golden Globes come miglior attrice non protagonista. La pellicola ha ottenuto anche una candidatura al Premio Oscar e ai Nastri d’Argento, e ha conquistato il Premio Speciale della Giuria al Festival del cinema di Venezia.

#Viteinmusica è il progetto è realizzato dalla Fondazione Roma Tre Teatro Palladium in collaborazione con il Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo – Collegio didattico DAMS dell’Università Roma Tre e finanziato dal MIBACT nell’ambito delle attività di promozione della cultura cinematografica.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it