Cena con delitto: Chris Evans e Katherine Langford tra i sospettati

Cena con delitto: Chris Evans e Katherine Langford tra i sospettati

Un omaggio alla regina del giallo Agatha Christie
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Dalle guerre stellari alle cene ‘belle da morire’: Rian Johnson torna dal 5 dicembre sul grande schermo con Cena con Delitto – Knives Out: un omaggio alla regina del giallo Agatha Christie.

Nel film – un intrigante e attuale mistery, in cui tutti, nessuno escluso, possono essere il possibile assassino – Harlan Thrombey (Christopher Plummer), un agiato romanziere, viene trovato morto, in circostanze misteriose, nella sua proprietà la mattina dopo la festa per il suo 85esimo compleanno. Il celebre detective Benoit Blanc (Daniel Craig), uomo di straordinario intuito e carisma, è incaricato del caso, e sospetta si tratti di un omicidio. In perfetto stile ‘crime’ la famiglia del defunto è numerosa e tutti sono potenziali sospettati: ognuno di loro, infatti, avrebbe un motivo più che valido per eliminare il sagace e lungimirante Thrombey. Quando il fatidico giorno della lettura del testamento si avvicina, l’avida e disfunzionale famiglia di Harlan, si rivela essere molto più complicata e conflittuale di quanto sembrasse all’inizio. Un contesto familiare costituito da personaggi variopinti, appartenenti a generazioni contrapposte tra loro per età, obiettivi e stili di vita. Quando Marta (Ana de Armas), la giovane e bella infermiera sudamericana di Thrombrey si ritrova implicata nel misterioso caso, appare chiaro che nessun segreto è più al sicuro nella casa, neppure i suoi. Nel cast anche Chris Evans, Jamie Lee Curtis, Michael Shannon, Don Johnson, Toni Collette, Lakeith Stanfield, Katherine Langford e Jaeden Martell.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it