Muro Berlino, 30 anni dopo studenti contro divisioni

VIDEO – Muro Berlino, 30 anni dopo studenti contro divisioni

L'appello degli studenti del Liceo Ovidio di Sulmona che hanno realizzato un video con diregiovani.it
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Mai più muri”. Queste le parole dei ragazzi e delle ragazze del liceo ‘Ovidio’ di Sulmona che con Diregiovani.it hanno realizzato un video per l’anniversario del crollo del muro di Berlino.

Il 9 novembre 1989 cadeva il muro che divideva la capitale tedesca e soprattutto la sua popolazione. Una situazione che oggi si ripete non solo in Germania ma in tutto il mondo, ovunque vi siano discriminazioni, ingiustizie e disuguaglianze.

Come reagisce un gruppo di giovani che mentre chiacchiera improvvisamente si vede comparire un muro di cartone che li separa? È l’esperimento che è stato fatto nella redazione romana della Dire con gli studenti e le studentesse del liceo ‘Ovidio’ di Sulmona che si trovavano nella capitale per partecipare all’hackathon ‘Connessi contro la violenza, per un internet sicuro’.

“I muri sono il contrario dei ponti” ha commentato una dei partecipanti, perché un muro “limita forzatamente e definisce” ha detto un altro, e nel fare questo crea “diversità”. “Purtroppo muri a livello sociale, tra culture e religioni, esistono ancora” hanno proseguito “quando, per esempio, le persone vedono pareti tra sè e gli altri e per questo evitano di costruire rapporti. Si pensa che debbano esistere muri ma sono solo impressioni”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it