Trieste, sul ring per imparare il rispetto delle regole

Trieste, sul ring per imparare il rispetto delle regole

Finita la tre giorni che ha portato il pugilato tra i più piccoli
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TRIESTE – Insegnare ai ragazzi i valori dello sport e sfatare il mito che il pugilato sia pericoloso: anche questo è stato l’obbiettivo della tre giorni organizzata dal centro sportivo A.S.D. Trieste Pugilato, al centro commerciale Montedoro Shopping Center di Muggia, in occasione dell’ottavo Memorial ‘Enzo Battimelli’, storico tecnico della boxe giuliana.

Da venerdì 15 novembre a domenica 17, i ragazzi tra i 5 e 13 anni hanno potuto tastare cosa voglia dire essere dei veri pugili, con prove di combattimento a contatto controllato, salto della corda e test di corsa. Domenica, più di 80 piccoli pugili si sono sfidati in prove di coordinazione motoria.

“È importante formare i ragazzi sulla coordinazione motoria, che è alla base di ogni sport, non solo per quanto riguarda il pugilato- sottolinea il tecnico responsabile e presidente onorario del Club Sportivo Trieste Pugilato, Roberto Battimelli – abbiamo visto che, mettendosi alla prova, anche i più timidi acquisiscono una forte autostima. Bisognerebbe far conoscere meglio la boxe anche all’interno dell’ambiente scolastico così da creare una maggiore consapevolezza dello sport”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it