Sabato ho fatto petting spinto col mio partner fisso senza preservativo.

Sabato ho fatto petting spinto col mio partner fisso senza preservativo…

Salve, scrivo per un dubbio che mi è venuto. Premetto di soffrire di prolattina alta causata da ansia e dal fatto che non dormo bene la notte. Sabato 16/11 ho fatto petting spinto col mio partner fisso senza preservativo (io non prendo la pillola), siamo stati più di mezz’ora a strofinarci e credo mi abbia comunque sfiorato il suo pene un po sull’entrata della vagina e maggiormente nelle grandi labbra . Non ho avuto ne un mezzo rapporto e ne un rapporto completo, oltretutto lui non ha nemmeno eiaculato. Uso sempre il profilattico quando voglio avere rapporti completi.
Oggi 18/11 ho iniziato ad assumere il Dostinex per farmi abbassare la prolattina siccome c’è l’ho un po’ alta. Ho letto che il Dostinex fa diventare più fertili e già sono andata in panico per il petting del 16/11. Secondo voi rischio qualcosa? Vorrei dei chiarimenti, grazie mille!


Anonima, 23 anni


Cara Anonima,
ti tranquillizziamo dicendoti che con il petting è piuttosto difficile rimanere incinte, affinché ciò avvenga deve esserci un rapporto completo con penetrazione ed eiaculazione interna ai genitali femminili durante i giorni fertili della donna. Nel tuo caso ciò non è avvenuto, inoltre, nel petting il contatto avviene solo in modalità esterna e bisogna considerare che gli spermatozoi a contatto con agenti esterni come aria, pelle, sudore, indumenti ect… non sopravvivono se non per pochi istanti in quanto non c’è né la temperatura né il ph adeguato.
Riguardo al farmaco Dostinex usato per l’iperprolattinemia, serve per riportare i valori di prolattina alla normalità e stimolare la comparsa del ciclo.
Il consiglio è sempre quello di usare dei metodi contraccettivi sicuri quando si hanno dei rapporti per evitare rischi e vivere serenamente la sessualità.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it