Amici 19. Skioffi verso l'espulsione per i suoi testi violenti

Amici 19. Skioffi verso l’espulsione per i suoi testi violenti

I pezzi del rapper sotto accusa per sessismo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Amici 19 iniziato da pochi giorni ma già fioccano le polemiche. Ad accendere le discussioni, anche social, è Skioffi. Il rapper potrebbe giocarsi il banco a causa dei testi delle sue canzoni. I pezzi sono famosi sul web e hanno scatenato i commenti di chi chiede una presa di posizione da parte della produzione del talent di Maria De Filippi.

Volgarità e violenza contro le donne sarebbero al centro delle critiche e in effetti di frasi pesanti scritte dal ragazzo ce ne sono tante. Il giudizio su Skioffi resta sospeso, si sfiderà nella prossima puntata di Amici con il cantante Gabriele Marcianò. Il rapper, però, potrebbe non arrivarci alla sfida.

“Vengo da un passato dove ho fatto musica trap trash, con testi volutamente espliciti. Da un anno a questa parte, capendo e crescendo, ho cercato di buttare tutto. Già sapevo che l’avrei fatto. È una cosa che mi porterò sempre dietro”, ha spiegato Skioffi nel programma. 

“Non significa odiare le donne – ha spiegato-. Ho fatto così e il mio pubblico si è sempre divertito. Le mamme hanno portato sempre i loro figli ai miei concerti. Le mamme hanno sempre capito il mio personaggio. I miei spettacoli erano cabaret, non erano rap. Da quando ho fatto il pezzo Yolandi tutto è cambiato. Che devo fare? Cerco di andare avanti, di dimenticare le cose, ma entro qua dentro e si riparte daccapo. A sto punto me ne stavo a casa. Tanto, se dovessi entrare… è un casino. È un anno che cerco di cambiare la mia vita”. La buona volontà, però, questa volta potrebbe non bastare. La produzione di Amici ha avuto un colloquio con lui e decirà che provvedimenti prendere.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it