'Postami un bacio', un corto sulla bellezza dei contatti umani

‘Postami un bacio’, un corto sulla bellezza dei contatti umani

Film-maker affronta i rischi del web con l'istituto Alighieri-Tanzi' di Mola di Bari
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI – “In chat si possono scambiare le informazioni, non le emozioni” è il messaggio chiave del cortometraggio ‘Postami un bacio’ realizzato da Paolo Emanuele Quaranta nella scuola ‘Alighieri- Tanzi’ di Mola di Bari (Bari). Il valore delle relazioni off-line ed i rischi della rete, il bullismo ed il cyberbullismo sono i temi, delicati e sempre più diffusi, affrontati nel corto. Protagonisti i ragazzi della scuola diretti dall’attore e film-maker pugliese che ne ha curato la sceneggiatura, le riprese e la regia.

In 13 minuti, ‘Postami un bacio’ narra la disavventura di un ragazzino vittima di ‘scherzi’ dei suoi compagni di scuola, pubblicati sui social. La realtà virtuale mostra le sue conseguenze nella realtà fisica ed il protagonista, deriso dai suoi coetanei, si isola dal contesto sociale in cui vive. Ritroverà ben presto il sorriso grazie all’intervento di una bambina che, con disarmante semplicità, gli fa scoprire la bellezza del contatto umano, attraverso un bacio innocente. A parlare di ‘Postami un bacio’ a diregiovani.it è Quaranta, attore cinematografico e teatrale:

“Prima di girare le scene, ho chiesto ai ragazzi di scrivere vari soggetti su come vedevano loro il fenomeno del cyberbullismo. Dai loro lavori, ho ricavato la sceneggiatura che ha dato vita al cortometraggio”. “La dipendenza dai cellulari e dai social- commenta il regista che collabora anche con altre scuole pugliesi- è molto elevata tra i ragazzi. Le nuove tecnologie sono per loro un rifugio, in cui trovare risposte che, magari, fino a qualche anno fa venivano date dagli adulti”.

Il corto è stato vincitore del festival regionale ‘Teen Explorer’ per “l’alta qualità del prodotto in termini di struttura narrativa, interpretazione e ideazione, con il pregio di aver valorizzato le relazioni reali piuttosto che quelle reali”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it