VIDEO| Francesca Michielin e Charlie Charles come se fossero "Cheyenne"

VIDEO| Francesca Michielin e Charlie Charles come se fossero “Cheyenne”

Il brano anticipa il prossimo disco di inediti in uscita nel 2020
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Francesca Michielin ha pubblicato il videoclip di “Cheyenne”, il singolo featuring Charlie Charles che anticipa il prossimo importante progetto discografico in uscita nella primavera 2020.

Il video riprende il concetto chiave di tutto il nuovo progetto: l’incontro tra due mondi distanti, quello naturale e quello urbano, ma anche – e soprattutto – il passato e il moderno.

Vediamo Francesca cantare in una festa in cui suggestioni tribali incontrano dettagli futuristici, dove le sonorità elettroniche si fondono tra loro, avvolte da libertà ed energia. Il videoclip si sviluppa attraverso scenari diversi, disordinati, seguendo i crescendo del pezzo e rappresentando la malinconia dei ricordi, che si librano leggeri nell’atmosfera urban del party.

La camera si snoda tra primi piani e dettagli, che uniscono la modernità di un manga giapponese con la ritualità antica: una tribù che cerca di adattarsi ad una nuova realtà che li circonda, esattamente come fecero i Cheyenne.

Il testo

[Strofa 1]
E ripenso al weekend quando tutte le volte
Ascoltavi Stevie Wonder in soffitta da me
Qui da camera mia vedo il tramonto, ma
Se ti chiamo poi litighiamo
Il cielo del Marocco è spento

[Strofa 2]
A che serve un weekend se non sai dove abito
Chiedi sempre di me anche oggi che è sabato
Io mi chiedo perché stiamo parlando, ma
Da lontano non ci sfioriamo
Il cerchio è chiuso e noi ci siamo dentro
Se c’è troppo silenzio non ti sento

[Ritornello 1]
Lo sai che ridere che fa, partire con la pioggia
Entrare in un museo aspettando che finisca
Un po’ come al liceo
Con la tua mano nella tasca
Sentirsi due Cheyenne con una freccia
Vorrei sapere solo se ti scoccia e non ti manca
Fumare qui con me l’ultima sigaretta
Diventerei per te un altro continente
Se fossimo Cheyenne, ma siamo solo gente

[Strofa 3]
Ti ricordi il weekend dentro questa piscina
Siamo niente di che, stavo meglio per strada
A parlare con te fino alla mattina, ma
Da vicino non ci capiamo
Il cerchio è chiuso e noi ci siamo dentro
Se c’è troppo silenzio non ti sento

[Ritornello 1]
Lo sai che ridere che fa, partire con la pioggia
Entrare in un museo aspettando che finisca
Un po’ come al liceo
Con la tua mano nella tasca
Sentirsi due Cheyenne con una freccia
Vorrei sapere solo se ti scoccia e non ti manca
Fumare qui con me l’ultima sigaretta
Diventerei per te un altro continente
Se fossimo Cheyenne, ma siamo solo gente

[Bridge]
Solo gente che sbaglia e poi si chiama amore
Questi tagli sul cuore bruciano più di meduse sulla pelle

[Ritornello 2]
Vorrei sapere solo se ti scoccia e non ti manca
Fumare qui con me l’ultima sigaretta
Conquisterei per te un altro continente
Se fossimo Cheyenne, ma siamo solo gente

[Outro]
Siamo solo gente

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it