Come ottenere i Pokémon Gigamax in Pokémon Spada e Scudo

Come ottenere i Pokémon Gigamax in Pokémon Spada e Scudo

Ecco tutti i Pokémon Gigamax al momento disponibili!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Tra le novità introdotte nei nuovi Pokémon Spada e Pokémon Scudo la più interessante sono i Pokémon Dynamax e i Pokémon Gigamax. Se i primi sono una versione extra large dei classici mostriciattoli, i Pokémon Gigamax oltre ad essere giganteschi  cambiano anche forma.
Inoltre, non tutti i Pokémon in Spada e Scudo possono evolvere in Gigamax.
Catturarli non è un’impresa facile, ma con un po’ di impegno e pazienza possiamo avere buone possibilità.

Ecco quali sono e come ottenere i Pokémon Gigamax al momento disponibili.

Pikachu 
Eevee 
Meowth
Charizard
Butterfree
Machamp
Gengar
Kingler
Lapras
Garbodor
Corviknight
Orbeetle
Drednaw
Coalossal
Flapple/Appletun
Sandaconda
Centiskorch
Hatterene
Grimmsnarl
Alcremie
Copperajah
Duraludon

Pikachu, Eevee e Meowth

Puoi ottenere gratuitamente un Pikachu e un Eevee in grado di gigamaxizzarsi se hai salvato i dati di Pokémon Let’s GO nel tuo Nintendo Switch.
Basterà recarti nelle Terre Selvagge e andare alla stazione ferroviaria. Troverai due ragazzi in un angolo.

Parlaci e avrai il tuo Pokémon in grado gigamaxizzarsi: Eevee se avevi Eevee come starter in Let’s GO o Pikachu se il tuo starter in Let’s GO era Pikachu.

Per Meowth, invece, il discorso è più semplice.
La versione in grado di gigamaxizzarsi è un bonus disponibile per tutti i giocatori che acquistano il gioco entro il 15 gennaio 2020.

Pokémon Gigamax

Tutti gli altri Pokémon sono ottenibili in versione Gigamax attraverso le battaglie Max Raid nelle Terre Selvagge, dove vedrai delle colonne di luce: quelle sono “tane” di Pokémon Dynamax e Gigamax.
Solo se sconfitti (e non sarà facile) potrete provare a catturarli.
Fino a gennaio 2020, i giocatori avranno più possibilità di incontrare la versione Gigamax di Butterfree.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it