#TELASUONIAMO. Il workshop per le ragazze che vogliono diventare DJ

#TELASUONIAMO. Il workshop per le ragazze che vogliono diventare DJ

L'appuntamento, una speciale anteprima della manifestazione capitolina Musei in Musica, è il 7 dicembre al Macro Asilo di Roma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma – Si chiama #TELASUONIAMO il workshop gratuito per diventare dj ed è l’iniziativa rivolta alle ragazze dai 18 anni in su della scuola Filtro Dj Lab in collaborazione con Female Cut. Uno strumento di empowerment femminile per nuove opportunità di avvicinamento alla musica nella sua espressione più contemporanea, ma anche un’occasione per acquisire nuove competenze spendibili nel mondo del lavoro. L’appuntamento, in programma il 7 dicembre al Macro Asilo di Roma alle ore 20:00, rientra nel cartellone della manifestazione capitolina Musei in Musica. Per partecipare basta iscriversi inviando una mail a telasuoniamo@gmail.com.

In consolle a guidare i lavori ci saranno Georgia Lee e Miz Kiara. La prima, musicista, dj e producer, è l’ideatrice e docente del progetto #TELASUONIAMO. È stata dj resident nel famoso Circolo degli Artisti e di Amigdala, una delle più importanti proposte di musica elettronica della scena romana, suonando al fianco di artisti come Ellen Allien, Vitalic, Anya Schneider e molti altri. Miz Kiara invece, è vinyl addicted dagli anni Novanta; protagonista delle console al femminile nei più importanti club e festival italiani da oltre vent’anni, è una delle fondatrici e resident del progetto Female Cut. Eclettica e imprevedibile, è conosciuta per il suo stile unico in consolle, un mix esplosivo di tecnica e improvvisazione. Il suo sound è un ricercato crossover tra tutte le sfumature della musica elettronica, techno e house.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it