Milano, alla ‘Gandhi-Rodari’ studenti reporter contro il bullismo

Alunni nei panni di intervistati e intervistatori con diregiovani.it

MILANO – Il bullismo, secondo gli studenti e le studentesse della scuola secondaria di primo grado ‘Gandhi-Rodari’ di Milano (che fa parte dell’istituto comprensivo ‘Sorelle Agazzi’), è un fenomeno molto grave ma di difficile soluzione, che colpisce tanti giovani e che, se non affrontato parlandone, può portare a decisioni irreparabili come il suicidio.

Per questa ragione è anche quindi un problema di cui è fondamentale discutere a scuola perché “dobbiamo essere consapevoli delle conseguenze delle nostre azioni dal momento che possono trasformarsi in reati”, è l’opinione di Adriana, alunna dell’istituto comprensivo ‘Sorelle Agazzi’, che questa mattina insieme alla sua classe ha realizzato un video servizio per informare e sensibilizzare i coetanei.

A conclusione dei percorsi con diregiovani.it il gruppo di giovani reporter ha intervistato poi la dirigente scolastica Lucia Pollio. Nei panni del giornalista, un altro alunno, Angelo, le ha domandato perchè sia importante affrontare questi temi tra i banchi: “Il periodo della scuola è un momento delicato della vita dei ragazzi- ha risposto Pollio- La scuola, che è una piccola società, ha il compito di prepararli alla vita nella più grande società”.

2019-12-06T11:57:56+01:00