Ficarra e Picone viaggiano nel tempo ne "Il primo Natale"

Ficarra e Picone viaggiano nel tempo ne “Il primo Natale”

Il nuovo film del duo arriva il 12 dicembre in tutti i cinema
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Come sarebbe se si potesse viaggiare nel tempo e tornare all’anno zero per assistere alla nascita di Gesù? Sono Ficarra e Picone a rispondere a questa domanda nel film da loro diretto, ‘Il primo Natale’, al cinema dal 12 dicembre distribuito da Medusa Film.

Salvo e Valentino sono gli amici-nemici protagonisti della storia. Il primo è un ladro patentato con sede a Palermo. Il secondo un prete affascinato dalla potenza iconica del presepe. Ed è proprio questo- per vari motivi- a unire i due personaggi. Loro malgrado, vengono catapultati in un passato che ci parla delle origini stesse del Natale. È l’anno zero appunto, e ci troviamo in Palestina.

IL PRIMO NATALE - Trailer Ufficiale

Festeggiamo il compleanno di Gesù con uno sguardo agli ultimi

 

“Abbiamo iniziato a pensare a questa storia tanto tempo fa- ha raccontato Picone questa mattina al cinema Adriano di Roma durante la conferenza stampa di presentazione della pellicola- poi abbiamo deciso di metterla in scena perché volevamo rappresentare ciò che veramente è il Natale: il compleanno di Gesù, che spesso si dimentica”.

Vedendo il film, però, non ci si trova davanti a una storia scritta per chi crede. È questo uno dei punti a favore de ‘Il primo Natale’. Si ha la certezza, sin dalla prima scena, di essere destinatari di un messaggio più ampio che parla più degli ‘ultimi’ che della nascita di Gesù.

Si ride grazie alle battute sempre pungenti di Ficarra e all’innocenza di Picone ma si riflette. Il tema degli ultimi è quanto mai attuale e il riferimento alla situazione dei migranti è sempre nell’aria. Ficarra e Picone, però, spiegano la loro posizione senza parlarne mai. Sono le immagini e le atmosfere della pellicola, a lasciare una cronaca piu’ che realistica. “Per noi il film di Natale era un appuntamento importante”, ha detto Ficarra ai giornalisti. “Siamo appassionati del genere ma volevamo fare una cosa diversa e originale”. Il film è stato girato tra la Sicilia e il Marocco e arricchito dagli effetti speciali degli Stargate Studios. Dieci le settimane di riprese che hanno seguito una lunga preparazione.

“La parola d’ordine per questo film è stata preparazione”, ha spiegato Picone. “È stato un set importante- ha spiegato- pensato nel dettaglio già mesi prima dell’inizio delle riprese”.

Il cast

Nel cast, scelto minuziosamente per parlare anche attraverso i volti ci sono Massimo Popolizio nel ruolo di Erode, Roberta Mattei in quello di Rebecca e Giacomo Mattia in quello di Isacco. Per la prima volta sugli schermi, compare la piccola Giovanna Marchetti nel ruolo di Sara. Salvo e Valentino, nel corso della trama, capiranno presto che collaborarè fondamentale per affrontare le smanie di potere di Erode e salvare il piccolo Gesù da una brutta fine.

I riferimenti cinematografici

Sullo sfondo rivive, così, la storia dell’impero romano, del cattolicesimo e di un viaggio nel tempo che è stato alla base di tanti film. I riferimenti cinematografici sono, infatti, tantissimi, come hanno confermato Ficarra e Picone in conferenza. C’è ‘Ritorno al futuro’ ma ci sono anche le pellicole di Paolo Villaggio, Toto’, Boldi, De Sica e Troisi.

“Ci siamo divertiti ad ogni inquadratura, ovviamente scelta insieme e senza litigi”, hanno scherzato i due attori. “Speriamo che quelle sensazioni che abbiamo sentito si vedano nel film”, hanno spiegato.

25 anni di Ficarra e Picone

‘Il primo Natale’ apre un anno speciale per Ficarra e Picone, che proprio nel 2020 celebrano il loro venticinquesimo anniversario insieme, il primo quarto di secolo passato tra cinema, tv e teatro. “Speriamo non ce ne sia un secondo”, ha scherzato Ficarra parlando degli anni passati insieme a Picone, che ha confermato: “Ormai è un matrimonio a tutti gli effetti”. Da marzo i due comici saranno impegnati in una lunga tournèe in giro per l’Italia. Porteranno in scena un nuovo spettacolo totalmente scritto da loro. “Saremo in giro fino al dicembre prossimo- ha spiegato Ficarra- vogliamo incontrare da vicino i nostri fan e chi vorrà venire a vederci”.

Settimo film di Ficarra e Picone, ‘Il primo Natale’ è stato forse il più difficile da portare sullo schermo per numero di comparse, set ed effetti ma la pellicola è arrivata nel momento giusto della carriera dei due. E la dedica ai lavori passati è d’obbligo: “Dedichiamo questo film ai nostri precedenti, senza di loro non avremmo potuto fare questo”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it