Cardi B, dopo raid anti-Iran chiede la cittadinanza alla Nigeria

Cardi B, dopo raid anti-Iran chiede la cittadinanza alla Nigeria

La cantante contro il presidente Trump: sull’Iran ha fatto la mossa “più stupida” di sempre
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Cardi B ha scelto di diventare cittadina della Nigeria. La scelta della rapper è arrivata dopo il raid anti – Iran voluto dal presidente Usa Donald Trump. 

Ventisette anni, afroamericana, prima rapper solista a conquistare la Billboard Hot 100, all’anagrafe Belcalis Marlenis Almanzar, Cardi B ha deciso per la Nigeria dopo l’entusiasmo suscitato il mese scorso dal suo primo tour nel Paese subsahariano. E a cambiare non dovrebbe essere solo la cittadinanza. Cardi B infatti, con un tweet già rilanciato oltre 10mila volte, ha chiesto ai fan di scegliere tra due nuovi nomi: Chioma B e Cadijat, quest’ultimo pare prediletto da quelli di religione musulmana. La scelta di cambiare Paese, sarebbe maturata dopo l’uccisione in un raid Usa del generale iraniano Qasem Soleimani, voluta da Donald Trump, secondo la rapper “la mossa più stupida” del presidente.

Secondo il quotidiano nigeriano Premium Times, Abike Dabiri-Erewa, presidente della Commissione nazionale per la diaspora, si è detto entusiasta della richiesta di cittadinanza e ha detto di “non vedere l’ora” di accogliere ancora la rapper. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it