Roma, commozione al liceo di Gaia e Camilla: “Pensiamo a fiaccolata”

La giornata è iniziata con l'omaggio degli studenti della classe 3CL, dove i compagni hanno deposto dei fiori sul banco vuoto delle due giovani

ROMA – “Avevamo organizzato la notte bianca del Liceo per il giorno 17 gennaio. Vogliamo fare un’altra cosa: una fiaccolata che da Ponte Milvio arriverà fino a corso Francia dove Gaia e Camilla sono state investite”.

Tanta commozione, nel giorno della ripresa delle lezioni dopo la pausa natalizia, per i ragazzi del liceo Gaetano De Sanctis, in zona Fleming a Roma, la scuola di Gaia e Camilla, le due 16enni travolte e uccise la notte tra il 21 e il 22 dicembre scorso a Roma.

La giornata è iniziata con l’omaggio degli studenti della classe 3CL, dove i compagni di Gaia e Camilla hanno deposto dei fiori sul banco vuoto delle due giovani e scritto i loro nomi sulla lavagna. Poi il minuto di silenzio osservato da tutta la scuola e la prima ora dedicata dai docenti al ricordo di quanto accaduto.

“Abbiamo parlato di Gaia e Camilla durante la prima ora. Le abbiamo ricordate”, racconta una studentessa lasciando l’istituto. Poca voglia di parlare con i giornalisti arrivati davanti al liceo di via Antonio Serra, ma tanto il bisogno di non dimenticare:

“Una prof ci ha raccontato che Gaia, proprio tre giorni prima dell’incidente, aveva scritto una tema in cui raccontava i suoi sogni per il futuro. È stato molto bello parlare di loro”, racconta commossa una ragazza che, zaino in spalla, lascia l’istituto.

2020-01-07T17:05:17+01:00