Ho un piccolo ritardo e le perdite di muco mi preoccupano.

Ho un piccolo ritardo e le perdite di muco mi preoccupano…

Vorrei descrivere interamente la mia situazione che ultimamente mi sta preoccupando un po’.
Alcuni giorni dopo la fine delle mie precedenti mestruazioni ho avuto un rapporto completo protetto.
A causa della mia preoccupazione io e il mio partner abbiamo persino controllato il preservativo per assicurarci che non fosse bucato.
Mi vergogno a dirlo ma lo abbiamo persino gonfiato e non sembrava che nulla fuoriuscisse. Nonostante questa “prova” sono rimasta preoccupata.
Alcune settimane dopo abbiamo avuto altri rapporti ma sotto forma di preliminari (e le penetrazioni sono avvenute solo con le dita). Alcuni giorni dopo ho riscontrato bruciore e prurito che si è attenuato oggi quasi a sparire.
Attendo le mestruazioni da ieri, notando il muco è molto viscoso, denso e pastoso, sembra opaco.
Ho provato persino a prelevarlo direttamente con il dito.
E il muco è abbondante e allontanando le dita l’una dall’altra rimane perfettamente fermo senza filamenti.
Oggi il muco sembra diminuito ma non mi sono ancora arrivate.
I sintomi sono:mal di testa, stanchezza,seno gonfio un po’ dolorante.
Spero che questo piccolissimo ritardo sia dovuto dalla mia ansia che si protrae dal mio ultimo rapporto completo.
Cosa posso fare?? sono in ansia
È una situazione normale o dovrei preoccuparmi? Graziee

Anonima


Cara Anonima,
da ciò che ci scrivi non ci sembrerebbero esserci motivi di associare il ritardo ad un’eventuale gravidanza. II primo rapporto è stato protetto, molti ragazzi controllano poi il preservativo per essere maggiormente sicuri; e nei successivi rapporti vi è stato un contatto solo con le dita, senza quindi penetrazione o eiaculazione. Nel contatto esterno tra dita e genitali è improbabile che si rimanga incinta, a meno che non si infilino in vagina delle dita sporche di sperma appena eiaculato, in questo caso potrebbero esserci dei rischi. Dunque dovresti provare a rassicurati ed attendere il ciclo, in fondo sono solo due giorni di ritardo.
Come hai scritto tu stessa l’ansia potrebbe influire sul ciclo causando un ritardo, così come altri fattori: oscillazioni ormonali, cambi stagionali, cambiamenti alimentari ecc…
Le perdite di muco possono dipendere da fattori ormonali e possono presentarsi anche per più giorni. In genere in prossimità dell’ovulazione le perdite di muco vaginale si presentano acquose, filanti e trasparenti, e si mantengono tali fino alla fine dell’ovulazione, per diventare poi dense e biancastre subito dopo l’ovulazione. Queste sono perdite fisiologiche.
I sintomi che descrivi (mal di testa, seno gonfio…) e la perdita di muco potrebbero indicare la preparazione e l’arrivo del ciclo.
Quindi attendi con tranquillità, se dovessi avere dei fastidi puoi consultare il tuo ginecologo.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it