Nipplegasm: il piacere attraverso la stimolazione del seno.

Nipplegasm: il piacere attraverso la stimolazione del seno.

Il seno con i suoi cambiamenti morfologici e fisiologici, segna le tappe della vita della donna e riveste grande importanza nello sviluppo della personalità.

A volte nascosto a volte esibito, il seno ha una importante valenza psicologica. Che sia strabordante come le rappresentazioni delle Veneri preistoriche, simboli di fertilità, della madre terra garante del rinnovamento del ciclo della vita oppure sia amputato come nelle Amazzoni per poter più agevolmente adoperare l’arco, il seno raccoglie simbolicamente gli aspetti di luce e ombre della femminilità.

Una femminilità che oggi viene messa a dura prova, soprattutto durante l’adolescenza, con le diverse modalità autolesioniste e l’anoressia. Non è così facile abitare il proprio corpo.
Gli adolescenti hanno il desiderio di diventare grandi il prima possibile, per cui la comparsa dell’ingrossamento delle ghiandole mammarie è vissuta con manifestazioni e aspettative assolutamente positive, di eccitazione, curiosità, fretta di crescere e di emanciparsi dai genitori.  Ma viene vissuto anche con ansia e incertezza, poiché i cambiamenti corporei non sempre si possono controllare e a volte si agganciano vissuti di insicurezza e ad una fragile immagine del Sé, soprattutto nei casi in cui lo sviluppo non corrisponde all’ideale di bellezza socialmente condiviso.

Negli ultimi anni c’è stato un aumento delle richieste per la chirurgia plastica per combattere quel senso di inadeguatezza vissuto. Le adolescenti cercano un “ideale dell’Io” spesso rinforzato da stereotipi socio-culturali improntati molto su immagini e apparenze, dove il seno grande diventa anche il simbolo di una maggiore sensualità e potenza.

Da un punto di vista sessuale il seno viene considerato a tutti gli effetti una zona erogena grazie agli ormoni che produce quando è stimolato. Quando una donna è eccitata il suo seno si ingrandisce del 25% e diventa notevolmente più sensibile.

Gli scienziati della Rutgers University di Newark hanno scoperto che la stimolazione dei capezzoli femminili attiva le stesse aree del cervello di quando si stimolano clitoride e vagina. Secondo Komisaruk un ruolo determinante potrebbe averlo l´ossitocina, vale a dire l´ormone che, tra le altre cose, promuove la contrazione dell´utero durante il travaglio: viene rilasciato durante la stimolazione del capezzolo, fa scattare le contrazioni dell’utero, che a sua volta produce una sensazione di eccitazione in quella determinata area del cervello.
Chi ha un seno piccolo sembra essere privilegiato perché la stimolazione arriva meglio alle terminazioni nervose.

L’orgasmo femminile che si raggiunge attraverso la stimolazione del seno si chiamerebbe, secondo alcune ricerche americane, Nipplegasm.
Secondo uno studio condotto da Herbert Otto, il 29% delle donne dichiara di aver sperimentato l’orgasmo al seno almeno una volta nella vita. Eppure, ci sono un sacco di donne che non gradiscono essere toccate troppo in una zona così sensibile.
Il nipplegasm non riguarda solo le donne, la stessa stimolazione avviene anche per gli uomini.

Lo sapevi che…

Dal 2015 su instagram non è consentita la pubblicazione di contenuti di nudo. Il divieto riguarda non solo genitali e rapporti sessuali, ma anche natiche e seni. Sono però permesse foto di cicatrici causate da una mastectomia e donne che allattano al seno, oltre che dipinti e sculture.

Da un recente ricerca del professor Karen Weatherby è emerso che guardare il décolleté della donna per dieci minuti può avere l’effetto di abbassare la pressione sanguigna, diminuendo il rischio di ammalarsi di malattie cardiache.

Ottobre è il mese rosa, dedicato alla prevenzione dei tumori al seno: migliaia di centri offrono visite gratuite per sensibilizzare le donne. Tra le diverse campagne pubblicitarie di prevenzione, singolare è stata la proposta di AleXsandro Palombo nel ricreare personaggi dei cartoni animati fieri del loro corpo nudo dopo esser state sottoposte ad un intervento di mastectomia.

Dubbi e domande…

Rebby, 24 anni
Sono riuscita con molta fatica a perdere 10 chili, sto continuando la dieta ma il mio seno è svuotato…
Lily, 20 anni
Ci sono possibilitá che il mio seno cresca ancora? Oppure la crescita a quest’etá é finita?…


In questa puntata della serie tv “Friends” Rachel, una delle protagoniste, si è sentita invasa nella sua privacy e quindi si vuole vendicare…

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it