Alle Maldive per studiare cambiamenti climatici, il viaggio del 'Sereni' di Roma

Alle Maldive per studiare cambiamenti climatici, il viaggio del ‘Sereni’ di Roma

Dal 13 al 19 febbraio workshop nel 'MaRHE Center' dell'università Milano-Bicocca
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Cambiamento climatico, vulnerabilità, emergenza plastiche, adattamento e mitigazione. Sono gli argomenti che i ragazzi e le ragazze dell’istituto agrario ‘Sereni’ di Roma approfondiranno in un contesto eccezionale. Una scolaresca di undici studenti, infatti, dal 13 al 19 febbraio parteciperà al workshop del centro di alta formazione e ricerca ‘MaRHE Center’, istituito dall’università Milano-Bicocca sull’isola di Magoodhoo, sull’atollo di Faafu alle Maldive.

Coordinatore del progetto è Paolo Galli, professore di ecologia e direttore del MaRHE Center (‘Marine Research and High Education Center), un campus di circa 3mila metri quadri attrezzato con aule, laboratori e alloggi per didattica e ricerca aperto a studenti maldiviani, italiani e internazionali. Nel centro, i docenti dell’università Milano-Bicocca collaborano con i colleghi maldiviani per trovare nuove soluzioni all’inquinamento dei mari. Magoodhoo costituisce infatti uno scenario eccezionale per studiare i cambiamenti climatici attraverso l’analisi dell’ecosistema marino.

La scolaresca sarà impegnata giornalmente in lezioni e attività sul campo coordinate da studiosi italiani esperti di biologia marina in ambienti tropicali. Questioni cruciali per la sostenibilità saranno affrontate da vicino, come la conservazione e l’accesso all’acqua, le strategie agricole e lo studio dei coralli per il ripopolamento della barriera corallina. Attraverso il contatto con la popolazione locale dell’isola, gli studenti e le studentesse potranno prendere coscienza degli effetti reali del cambiamento climatico e analizzarne impatto e cause. A questo speciale viaggio di istruzione sarà presente anche diregiovani.it, che partirà con il gruppo e racconterà le attività attraverso la voce di studenti e docenti.

“La collaborazione con la Bicocca è nata a seguito di un incontro avuto tre anni fa a Milano, durante un convegno sul tema dell’acqua. Nell’ambito della rete nazionale degli istituti agrari abbiamo poi continuato a coltivare il nostro rapporto di stima e collaborazione- ha spiegato a diregiovani.it la dirigente scolastica del ‘Sereni’, Patrizia Marini, che partirà con i ragazzi– Quello che ci apprestiamo a vivere è l’ennesima esperienza di studio in luoghi di eccellenza. Ogni anno, infatti, il nostro consiglio di istituto conferisce una borsa a un gruppo di studenti nell’ambito di un premio scolastico. Quest’anno abbiamo una opportunità eccezionale. Proseguiamo così il nostro lavoro insieme alla Bicocca e al professor Galli”, ha concluso Marini.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it