Tg Scuola - edizione del 14 febbraio 2020

Tg Scuola – edizione del 14 febbraio 2020

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Roma, studenti del ‘Sereni’ in volo verso le Maldive
Sono emozionatissimi gli 11 studenti e studentesse dell’istituto agrario ‘Sereni’ di Roma, arrivati ieri alle Maldive per una settimana di studio. Negli spazi del Mahre Center dell’Università Bicocca di Milano, il gruppo studierà gli effetti del cambiamento climatico osservando il delicato ecosistema dell’isola maldiviana di Magoodhoo. Cambiamento climatico, vulnerabilità, emergenza plastiche, adattamento e mitigazione sono gli argomenti che i ragazzi e le ragazze approfondiranno insieme al coordinatore del progetto Paolo Galli, professore di ecologia e direttore del MaRHE Center, acronimo di ‘Marine Research and High Education Center’, un campus di circa 3mila metri quadri attrezzato con aule, laboratori e alloggi per didattica e ricerca aperto a studenti maldiviani, italiani e internazionali. 

Roma, all’istituto ‘Einaudi’ posata pietra d’inciampo
Una pietra d’inciampo per non dimenticare lo sterminio nazista e rendere le scuole un luogo di integrazione e conoscenza. A svelarla, nell’aula magna dell’istituto ‘Einaudi’ di Roma, è stato il sottosegretario del ministero dell’Istruzione Giuseppe De Cristofaro, che ha partecipato all’evento conclusivo di un’iniziativa che ha coinvolto più di 200 scuole in tutta Italia. Ispirandosi all’artista tedesco Gunter Demnig, che fin dal 1992 ha dato il via all’opera di collocazione delle pietre d’inciampo, il ministero dell’Istruzione, con il coordinamento dell’istituto ‘Einaudi’ e la collaborazione della fondazione Mite, ha invitato centinaia di istituti italiani a porre una targa all’interno dei loro edifici scolastici. “Dobbiamo intensificare le iniziative come questa perché abbiamo la responsabilità di tramandare la memoria”, ha detto il sottosegretario De Cristofaro. L’evento è stato accompagnato anche dai racconti dei ragazzi e delle ragazze che in questi anni hanno partecipato a iniziative legate alla Memoria: “il nostro ruolo – hanno detto – è quello di ricordare ai nostri compagni di studiare e non sottovalutare questo tema, perché fa parte di tutti noi”. 

A Napoli il Safer Internet Day 2020, insieme per un web migliore
Secondo il Global digital report, gli italiani passano 6 ore al giorno sulla rete, un dato che ha portato gli studiosi a coniare il termine onlife. Diventa sempre più importante, quindi, fornire gli strumenti per navigare in maniera sicura e consapevole. Ecco perché studenti, youtuber, influencer, esperti e istituzioni si sono ritrovati al museo nazionale ferroviario di Pietrarsa, a Napoli, per celebrare la giornata dedicata alla navigazione sicura: il Safer internet day 2020. Un’occasione per riflettere sui rischi della rete e sulle sue mille possibilità, per capire come usare i social in modo corretto, e rendere la rete un luogo positivo e sicuro. La rete è un luogo dove si trovano sfide e opportunità, ma anche pericoli. Ma come facciamo a chiedere ai ragazzi di comportarsi in un certo modo se poi gli adulti stessi non lo fanno? Spesso anche i politici non danno il buon esempio- ha ricordato la ministra Azzolina, che ha partecipato all’evento organizzato dal ministero dell’Istruzione e dal Safer Internet Centre italiano.


 

Dalle scuole:

Istituto Salvemini di Bologna
Gli studenti in collegamento con l’Istituto di scienze marine del Cnr Bologna in missione sulla Falkor, la nave oceanografica dello Schmidt Ocean Institute.

Liceo ‘Calamandrei’ di Ponticelli
Gli alunni protagonisti di ‘Libri dietro le quinte’, mini rassegna letteraria organizzata e curata dai ragazzi e dalle ragazze del liceo partenopeo con la guida dell’associazione ‘art 33′.

Liceo ‘Aldo Moro’ di Reggio Emilia
Al via ‘A scuola di libero pensiero’, la serie di undici appuntamenti che da febbraio ad aprile 2020 viaggerà nelle scuole di Reggio Emilia nell’ambito del programma più ampio delle Giornate della laicità.

Istituto ‘Nitti’ di Portici
Gli studenti hanno realizzato un murale e uno spettacolo teatrale dedicato a tutte le vittime di bullismo.

IC  ‘Portella della Ginestra’ di Vittoria
Gli alunni uniti per dire no al bullismo in ogni sua forma, un incontro a scuola nell’ambito del percorso didattica di educazione alla cittadinanza.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it