Il sesso tra paure e tabù: parlarne in famiglia è possibile?

Il sesso tra paure e tabù: parlarne in famiglia è possibile?

Purtroppo a volte, rivolgersi agli adulti, è una preoccupazione fondata in quanto certi argomenti sono ancora tabù in alcune famiglie
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Approdati alle medie, in quel misterioso purgatorio di transizione tra l’infanzia e l’adolescenza, accadono tante cose importanti ma, spesso, ci si trova soli ad affrontarle.

Il seno cresce, compaiono i primi peli, il corpo cambia, si avvertono i primi impulsi sessuali, si è alle prese con tanti cambiamenti… e gli adulti dove sono?

Rimasti senza bussola e preoccupati dalle possibili reazioni da parte dei propri genitori, ci si rivolge allo sconfinato mondo virtuale e ai coetanei per condividere le prime esperienze esplorative e ricevere dei consigli su come affrontarle. Purtroppo a volte, rivolgersi agli adulti, è una paura fondata in quanto il sesso è ancora un argomento tabù in alcune famiglie che non sanno bene come affrontare un tema così delicato. Può succedere però che, nella ricerca spasmodica della risposta alle proprie domande e di una rassicurazione, si approdi a notizie poco attendibili e puntuali, per cui si rischia di muoversi alla cieca in questo mondo variegato e complesso.

La ricerca dell’altro non ha una valenza solo sessuale, ma anche relazionale e affettiva, quindi può diventare la sponda a cui appoggiarsi per conoscere meglio se stessi e per costruire, lentamente e a fatica, la propria identità.

Vergogna, imbarazzo e paura di essere giudicati sono le emozioni che spesso dominano i ragazzi alle prese con le loro prime esperienze sessuali. Una comunicazione positiva favorirebbe una sessualità più consapevole e serena.

“È la prima volta che presento un ragazzo ai miei genitori, come reagiranno? Apprezzeranno il mio partner?”. Parlare in famiglia del proprio rapporto sentimentale comporta la possibilità di affermare a sé stessi e ai propri genitori di essere una persona unica, in grado di scegliere autonomamente in base ai propri gusti e preferenze. È quindi una fase che può avere una valenza molto significativa e intorno alla quale si attivano importanti cambiamenti ed evoluzioni.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it