Un pietra d'inciampo all'istituto Patti di Trecastagni

Un pietra d’inciampo all’istituto Patti di Trecastagni

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Trecastagni (Catania) – Nelle scuole di tutto il territorio nazionale continuano le cerimonie in ricordo delle vittime della Shoah. Su iniziativa promossa dal ministero dell’Istruzione e realizzata dalla fondazione Mite e dall’agenzia di stampa Dire-diregiovani.it, tra le 200 scuole selezionate per ricevere una pietra d’inciampo, simbolo della memoria storica, c’è anche l’istituto comprensivo ‘E. Patti’ di Trecastagni, in provincia di Catania. La celebrazione pubblica con la messa in posa della targa di ottone all’ingresso della scuola è avvenuta nel ‘Giorno del Ricordo’ di quanti hanno perso la vita nelle foibe.

“Abbiamo voluto fare coincidere la collocazione della pietra d’inciampo – ha spiegato all’agenzia Dire la dirigente scolastica Francesca Amore– con il 10 febbraio, in memoria delle vittime delle foibe. Abbiamo voluto commemorare tutte le vittime della seconda Guerra mondiale, perché i ragazzi sappiano e non dimentichino”.

Alla presenza del commissario prefettizio Tania Giallongo, dei docenti e della cittadinanza riunita nella sede centrale dell’istituto siciliano, gli alunni di terza media hanno interpretato brani e poesie dedicati alle vittime della Shoah. All’incontro, inoltre, hanno preso parte gli esperti del ‘Comitato 10 febbraio’ locale, con la proiezione di un video sui massacri delle foibe e un dibattito aperto con gli studenti.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it