Coronavirus. Napoli, preside 'Angiulli': "Misure del governo necessarie"

Coronavirus. Napoli, preside ‘Angiulli’: “Misure del governo necessarie”

Insegnanti impegnati in didattica a da remoto
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – “La sospensione delle attività didattiche per l’emergenza coronavirus è una misura condivisibile perché la scuola deve tutelare in primis il diritto alla salute dei bambini”.

Sono le parole del dirigente scolastico Vincenzo Varriale della scuola elementare ‘Angiulli’ di Napoli. La scuola del Rione Sanità oggi non è animata dal quotidiano viavai dei bambini e delle bambine che rimarranno a casa fino al 15 marzo. Dirigente, docenti e personale Ata da giorni studiano soluzioni per consentire ad allievi e allieve di non perdere troppe ore di lezione e per rendere l’edificio scolastico assolutamente sicuro per il ritorno alla normalità.

“Il personale Ata sta facendo una profonda sanificazione dei locali scolastici- sottolinea il dirigente– operazione che sarebbe risultata difficile in presenza dei bambini, quindi ne abbiamo, per così dire, approfittato”.

Per il preside Varriale poi le misure prese dal consiglio dei ministri sono assolutamente necessarie:

“In questo momento devono essere adottate tutte le precauzioni possibili. Sarebbe impossibile, ad esempio, rispettare le distanze di un metro a scuola tra docenti e alunni”.

La preoccupazione principale per le famiglie è perdere troppe ore di lezione. Tra le varie azioni che stanno mettendo in essere maestre e preside hanno immaginato di far raccontare ai bambini e le bambine delle scuole la loro esperienza in questi giorni tramite un articolo di giornale, un disegno o una foto che verranno pubblicati sulla piattaforma ‘la scuola fa notizia’ dell’agenzia di stampa Dire e diregiovani.it.

“Siamo in fase di studio di iniziative del genere che possono essere molto importanti per mantenere un rapporto educativo quotidiano e costante- ha detto Varriale– devo dire che le docenti si sono subito mosse per dare continuità alla didattica, sono convinto che riusciremo a superare questo momento”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it