Negli abissi con Topolino e Pippo. I due "19.999 leghe sotto i mari"

Negli abissi con Topolino e Pippo. I due “19.999 leghe sotto i mari”

Il numero è in edicola da oggi in occasione del 150esimo anniversario dalla pubblicazione del classico di Jules Verne da cui trae ispirazione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Una nuova imperdibile avventura è pronta a conquistare tutti i lettori di Topolino: si tratta di “19.999 leghe sotto i mari”, ispirata al classico della letteratura per ragazzi di Jules Verne “20.000 leghe sotto i mari” e realizzata in occasione del 150esimo anniversario dalla sua pubblicazione. La storia – sceneggiata da Francesco Artibani e disegnata da Lorenzo Pastrovicchio – divisa in due episodi, è in edicola su Topolino 3355 a partire da oggi.

Nella New York del 1870 comincia la famosa traversata degli oceani per svelare il segreto della minaccia marina che turba i viaggi di tantissime navi. A guidare la spedizione sulla fregata Alabama, lo scienziato Michel de Topolin.

Nel corso della navigazione, però, l’Alabama entrerà in contatto con il sottomarino Nautilus, realizzato in gran segreto dal Capitano Nemo (interpretato da Pippo).

Cosa succederà? Misteri in profondità e atmosfere intrise di avventura sono alla base dunque di questa nuova grande avventura Disney che riprende lo storico lavoro di Verne pubblicato nel 1870 e che accompagnerà tutti i lettori del magazine a fumetti più amato per due settimane.

La magia di “19.999 leghe sotto i mari”, inoltre, non si ferma sulle pagine del settimanale ma prende vita grazie a un gadget da collezione che sarà allegato in due parti a Topolino 3355 e Topolino 3356: il modellino del Nautilus.

Con il numero in edicola oggi sarà disponibile la prima parte del sottomarino; dal 18 marzo, invece, in edicola arriva la poppa del Nautilus e la statuina del suo comandante, il Capitano Nemo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it