Dirigente liceo 'Parini' legge poesie al telefono

Dirigente liceo ‘Parini’ legge poesie al telefono

L'iniziativa del preside della scuola di Seregno (Monza)
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – Leggere poesia per affrontare questo momento difficile. È l’iniziativa di Gianni Trezzi, dirigente scolastico del liceo ‘Parini’ di Seregno in provincia di Monza. In questi giorni il preside ha scritto una mail ai suoi docenti nella quale ricorda l’importanza della poesia:

“Marzo è il mese della poesia. La poesia è cibo per l’anima, è la cura attraverso il bello. Essendo convinto che anche tramite ciò che nutre l’anima sia possibile alzare le nostre difese immunitarie ho pensato di donare a chi lo desidera delle gemme poetiche e non potendolo fare di persona le leggerò ad alta voce a chi mi chiamerà al telefono dal lunedì al venerdì dalle 9.00 (circa) alle 15.00 (circa). Abbiamo di fronte almeno quattro settimane di sosta forzata e le allieterò con i seguenti poeti: Wislawa Szymborska, Gaio Valerio Catullo, Alda Merini, Giacomo Leopardi”.

“La poesia che sarà letta- prosegue il dirigente– verrà scelta attraverso la pratica della bibliomanzia, ovvero aprendo il libro a caso. Confido che questo gioco poetico di resistenza umana possa contribuire ad alzare l’umore di chi avrà la compiacenza di chiamarmi, per aiutare almeno un poco a sconfiggere il nulla che avanza. Non abbiate timore, aspetto le vostre telefonate e se volete, inoltrate il messaggio ai vostri contatti”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it