Coronavirus, Grey’s Anatomy 16 posticipa la produzione degli ultimi 4 episodi

Finora sono state girate 21 puntate su 24

ROMA – L’emergenza Coronavirus ferma anche Grey’s Anatomy. La produzione della serie tv ha interrotto le riprese per due settimane. 

A renderlo noto, in una lettera, la showrunner e produttrice esecutiva Krista Vernoff, la regista Debbie Allen e il produttore James Williams.Per quella che è un’abbondanza di cautela- si legge- la produzione di Grey’s Anatomy viene posticipata con effetto immediato. Andiamo a casa per almeno due settimane e aspettiamo di vedere come si evolve la situazione del coronavirus. Questa decisione è stata presa per garantire la salute e la sicurezza dell’intero cast e della troupe e la sicurezza dei nostri cari al di fuori del lavoro”.

Restano da girare le ultime quattro puntate della sedicesima stagione ma questo non è il momento di indugiare: “Cercate di riguardarvi, di stare in salute, di rimanere idratati, restate il più possibile a casa e lavatevi spesso le mani. Per favore, abbiate cura di voi e degli altri“.

2020-03-13T19:49:23+01:00