Coronavirus, ad Alba studenti girano video informativo tradotto in LIS

L'iniziativa dell'istituto superiore 'Cillario Ferrero'

ALBA (CUNEO) – Informazioni relative all’infezione da Covid-19: sintomi, modalità, trasmissione e prevenzione. Sembrerebbe l’incipit di un comunicato del governo, invece è la prima schermata di un video di sensibilizzazione realizzato dagli studenti e dalle studentesse dell’istituto superiore ‘Cillario Ferrero’ di Alba, in provincia di Cuneo, insieme a tre docenti, Alessandro Martorana, Giuseppe Russo e Fabio Mancari che ha curato la regia.

“Raga, non mi sembra così grave, è solo una malattia!” dice una voce fuori campo subito contraddetta da uno studente dell’indirizzo in servizi per la sanità e l’assistenza sociale. Mentre tre ragazzi si alternano a spiegare, alcune grafiche imprimono sullo schermo le informazioni salienti: sintomi del Covid, statistiche sulla diffusione e la guarigione e modalità di manifestazione e trasmissione, periodo di incubazione, tempi di realizzazione del vaccino. Il video si chiude con un decalogo di comportamenti da seguire e rassicurazioni, dal lavarsi le mani accuratamente alla innocuità degli animali da compagnia. Ma non si sono fermati qui. Un gruppo di studenti ha infatti tradotto tutto in lingua LIS, la lingua dei segni.

Paola Boggetto, dirigente scolastica dell’istituto, commenta soddisfatta a diregiovani.it:

“Siccome abbiamo docenti molto validi, che si mettono a disposizione dei ragazzi anche a distanza, abbiamo colto questa situazione di emergenza perché i nostri diplomati devono avere le competenze per essere mediatori e facilitatori per gli utenti. Alcuni poi diventeranno professionisti che si occuperanno di persone con disabilità. Nella nostra scuola abbiamo una ragazza sordomuta e tutti i suoi compagni hanno imparato elementi di LIS. Un’ora a settimana è dedicata a questa lingua col supporto di assistenti alla comunicazione”. 

2020-03-18T12:23:16+01:00