"After Hours", The Weeknd pubblica il suo disco più cupo

“After Hours”, The Weeknd pubblica il suo disco più cupo

Il lavoro è stato anticipato dalla title track e dai singoli “Heartless” e “Blinding Light”
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – The Weeknd è tornato. È fuori su tutte le piattaforme digitali “After Hours”, il suo nuovo disco di inediti. Un lavoro cupo e sperimentale per un artista che ha fatto dell’abbattimento delle barriere musicali la sua cifra.

Tre Grammy Awards e milioni di streaming, The Weeknd – al secolo Abel Tesfaye – regala quattordici tracce che hanno come filo conduttore la sua anima rnb ma che si intrecciano con percorsi alternativi fatti di beat distorti e atmosfere auree

Anticipato dalla title track e dai singoli “Heartless” e “Blinding Light”, “After Hours” è un viaggio tra gli amori perduti, le paure, i rimorsi e le speranze di The Weeknd. Il risultato è un lavoro che cerca di esorcizzare il lato oscuro della vita lasciando aperto uno spiraglio per la positività. E il messaggio è arrivato forte e chiaro.

Con “Heartless”, primo singolo di questa nuova era, l’artista canadese ha raggiunto quota 190 milioni di stream su Spotify e 53 milioni di views su YouTube. “Blinding Lights” (61 milioni di views su YouTube), invece, è già stato certificato disco di platino in Italia, oltre ad essersi piazzato per due settimane consecutive in vetta alla classifica dei brani più trasmessi su EarOne.

Numeri record per The Weeknd che in carriera ha posizionato ben 9 brani nella Top 10 della Hot 100.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it