Curiosity scala le vette di Marte: il selfie è "spaziale"

Curiosity scala le vette di Marte: il selfie è “spaziale”

Nuovo record per il rover della NASA!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Non sarà il cucuzzolo della montagna a cui siamo abituati noi, ma il pendio marziano scalato da Curiosity è un traguardo straordinario. Il rover della NASA ha impiegato diversi giorni per raggiungere il Greenheugh Frontiment, un ampio strato roccioso che si trova in cima a una collina. Prima di compiere l’impresa, Curiosity ha suggellato il momento con un selfie panoramico, a circa 3,4 metri dalla sua meta.
La foto è stata realizzata mettendo insieme 86 immagini trasmesse sulla Terra.

Curiosity ha dovuto eseguire diverse manovre per arrivare in cima alla collina di Marte, inclinandosi anche di 31 gradi. Il massimo per il rover, che comunque non ruba il record al cugino Opportunity, ora inattivo, che nel 2016 stabilì il primato di 32 gradi di inclinazione.

curiosity marte 2

Curiosity è atterrato su Marte all’interno del cratere Gale nell’agosto 2012, in una missione per determinare se l’area avrebbe mai potuto sostenere la vita microbica. Scoprì quasi subito che nell’antico passato del pianeta rosso, quel posto supportava un sistema di laghi e torrenti potenzialmente abitabili. Il rover dal 2014 ha iniziato la sua scalata del Monte Sharp, una montagna alta 5 km all’interno del cratere Gale.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it