Bill Gates lo aveva predetto nel 2015: "Un virus metterà in ginocchio il mondo"

Bill Gates lo aveva predetto nel 2015: “Un virus metterà in ginocchio il mondo”

“La prossima volta, potremmo non essere così fortunati”.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

“Se qualcosa ucciderà oltre 10 milioni di persone nei prossimi decenni, è molto probabile che sia un virus altamente contagioso piuttosto che una guerra. Non missili ma microbi”. Sono queste le agghiaccianti parole pronunciate da Bill Gates nel corso di una conferenza TED Talk nel 2015.
Il papà di Microsoft, da sempre impegnato sul fronte umanitario, in più di un’occasione ha ribadito l’importanza di investire soldi nel mercato sanitario piuttosto che in quello bellico.
Oggi le sue parole sono profetiche. L’attuale pandemia di coronavirus sta davvero mettendo in ginocchio l’umanità, svelando un mondo impreparato davanti a questa emergenza.

Nel suo lungo discorso, Bill Gates sembra davvero aver predetto quello che sarebbe accaduto 5 anni dopo, affermando che la prospettiva di una pandemia globale è stata trascurata dai governi, anche dopo i recenti focolai del virus Ebola nell’Africa occidentale tra il 2013 e il 2016.

A differenza di quanto accade con il coronavirus, i contagiatati da ebola sono troppo malati e deboli per camminare e infettare gli altri.

“La prossima volta, potremmo non essere così fortunati”.

Secondo il filantropo miliardario “abbiamo investito moltissimo in deterrenti nucleari, ma abbiamo investito molto poco in un sistema per fermare le epidemie. Non siamo pronti per la prossima”.

Puoi ascoltare il discorso completo nel video di seguito (sottotitoli in italiano).

Ancora più inquietante, in un episodio della docu-serie di Netflix “Explained” del 2019, Gates ha previsto che un virus killer si sarebbe potuto originare nei mercati della Cina per infettare rapidamente il mondo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it