A Crema insegnanti simulano maturità on line

A Crema insegnanti simulano maturità on line

Una docente: "Necessario sostenere e supportare ragazzi"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

CREMA – La didattica a distanza ha trovato impreparati gli insegnanti che non erano avvezzi alle piattaforme eLearning, ma c’è anche chi era abituata a fare lezioni online ben prima dell’emergenza sanitaria. È il caso di Stefania, 36 anni, insegnante di italiano e storia all’istituto professionale ‘Sraffa’ di Crema, in provincia di Cremona.

“La situazione è particolare e difficile. Tuttavia faccio prove di storia, spiego le mappe, faccio dei brevi filmati dove spiego Leopardi e ho fatto una simulazione del tema di maturità, lasciando ai ragazzi 24 ore di tempo- racconta la docente- per le seconde è più semplice perché devo spiegare l’analisi del periodo. Attualmente stiamo usando diverse piattaforme, ma la principale è Class Room”.

Diversi insegnanti usano app adattabili alla propria materia, e in una situazione come questa la differenza generazionale si fa sentire.

“C’è grande collaborazione, e chi ha bisogno di avere informazioni chiama qualche collega- continua la professoressa- se con i ragazzi c’era una buona relazione in classe, si ricrea anche in questa occasione: dove c’è la passione per la materia sono più partecipi. I primi giorni c’era molto più entusiasmo- aggiunge- ora è più difficile. Attorno a loro iniziano a mancare le persone, e soffrono molto di queste situazioni. Quelli di quarta, hanno parecchie domande su quanto sta accadendo. Tocca a noi avere un ruolo di responsabilità, gli insegnanti fanno anche da supporto”. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it