I pensieri negativi e l’ipocondria tornano, devo filtrare le informazioni…

Gentili esperti,
sono tornata a scrivervi ora perchè stanno incominciando ad esserci degli alti infatti sto cercando di reagire.Il mio problema più grande è il fatto di essere facilmente suggestionabile in questo periodo dovrei cercare di filtrare meglio le informazioni ma è un attimo che pensieri negativi tornano .Così inizia l’ipocondria .Ciò che ho capito è che sono io stessa ad alimentarle.Ho paura di fare passi indietro e ho pensieri come io che mi distacco dalla società e dalle mie passioni.Forse mi servirebbero delle rassicurazioni e pensare che se ne esca davvero ma non avendo mai provato sensazioni del genere mi viene da ripensare ai momenti in cui mi hanno tolto il respiro mi hanno provocato dolori al petto e tutto il resto.So che magari ci voglia del tempo ma non riesco ancora ad entrare nell’ottica di rialzarmi più forte di prima.Ammetto che tutta la situazione che stiamo vivendo non fa che peggiorare le cose.
scusate lo sfogo e grazie davvero per la vostra disponibilità e gentilezza

Silvia


Cara Silvia,
ci fa piacere che tu sia tornata a scriverci.
Questo momento è particolare per tutti noi e ci porta ad avvertire come alterati i nostri stati emotivi. La paura e l’incertezza di quanto durerà questo periodo e di come ne usciremo, in alcuni momenti può farci sentire in un vortice incontrollabile. È bene però pensare che tutto ciò avrà una fine, non durerà per sempre e quindi può essere utile sfruttare questo periodo concentrandosi sui propri bisogni e le proprie necessità, disfacendoci delle cose che fino ad ora non ci hanno consentito di diventare le persone che vogliamo. È difficile “rialzarsi più forti di prima”, come ci scrivi, e soprattutto non può avvenire in maniera immediata. È però importante iniziare a pensare a questa frase come se fosse uno dei buoni propositi da raggiungere alla fine di questo periodo di isolamento. Per fare ciò può essere inoltre utile dedicare del tempo ad ascoltare le sensazioni più profonde, cercando di dargli una forma, magari tramite attività creative o attività di rilassamento e di meditazione.
Speriamo di averti offerto degli spunti utili.
Un caro saluto!



27 Marzo 2020