La cometa Atlas si avvicina alla Terra: il video in timelapse

A maggio potrebbe essere luminosa come la Luna crescente

Potrebbe essere lo spettacolo del secolo quello che ci attende tra aprile e maggio con il passaggio della cometa Atlas.
La viaggiatrice ghiacciata diventa più luminosa man mano che si avvicina al Sole, con una atmosfera che attualmente ha raggiunto 5 volte la grandezza di Giove.
Ma cosa significa?
In poche parole, se non si disintegrerà prima, sarà visibile a occhio nudo e sarà luminosa come la Luna crescente.

L’ultima cometa luminosa visibile senza un telescopio nell’emisfero settentrionale fu Hale-Bopp nel 1997, un “evento raro” per gli astronomi.

Al momento la cometa Atlas si trova vicino all’orbita di Marte, ma la sua velocità aumenta man mano che si dirige verso al Sole. Attualmente, è visibile solo con un buon telescopio. Il suo massimo avvicinamento alla Terra è previsto il 23 maggio. Il perielio, 8 giorni dopo, il 31 maggio.

Atlas, il cui nome ufficiale è C/2019 Y4, ha un nucleo  probabilmente largo solo pochi chilometri, ma la sua atmosfera (chioma) si è gonfiata fino a raggiungere l’incredibile larghezza di 720mila chilometri, circa la metà del Sole.

Per capire meglio, il Sole ha un diametro di 1.392.700 km, Giove, il pianeta più grande del nostro sistema solare 139.820 km. In confronto a loro, La Terra è un “piccolo puntino” di appena 12.742 km.

La cometa è stata scoperta il 28 dicembre 2019 dall’Asteroid Terrestrial-impact Last Alert system (ATLAS) nelle Hawaii, da cui prende il nome.

Il suo bagliore verde deriva dal carbonio carbonio diatomico, una molecola che si trova in alcune comete.

Tuttavia, il destino della cometa non è ancora chiaro.

Gli esperti non sono sicuri se si disintegrerà mentre si avvicina al Sole o se ci regalerà uno spettacolo mozzafiato.

2020-04-02T14:12:35+02:00