Ho sofferto spesso di periodi bui, in cui non mi sentivo me stessa...

Ho sofferto spesso di periodi bui, in cui non mi sentivo me stessa…

Salve a tutti,
sto vivendo un periodo molto difficile. Non sarà facile spiegarsi in poche parole. Ho sofferto spesso nella mia vita di periodi bui, in cui non mi sentivo me stessa,inadeguatezza, profondamente persa, priva di parole ma con un continuo rimuginio in testa che mi bloccava e non mi faceva pensare ad altro, ansia perenne, insoddisfazione, che mi ha compromesso di godermi molti momenti nella vita e problemi relazionali anche. In un secondo momento ho pensato di aver vissuto periodi di depressione. A fine estate però stavo bene con me stessa, ero felice,(perché quando sono me stessa e non penso credo di essere una persona molto solare sicura e divertente)ho conosciuto un ragazzo ci siamo innamorati ridendo sempre mi sentivo piena di vita e di personalità, ma verso febbraio ho iniziato a sentire quelle sensazioni di inadeguatezza di inferiorità, ansia sociale in cui piano piano avevo la sensazione che tutto quello che avevo creato e fatto fino ad allora sia a livello affettivo che lavorativo mi sembra andare in fumo perché io non mi sentivo più la stessa persona. Le ho rese note sia a lui che ha sempre cercato di starmi vicino e di aiutarmi,( ho intrapreso anche un percorso da una psicologa) ho cercato di raccontarlo alle mie amiche, e a casa, proprio perché avendo già vissuto questi periodi ho capito che non bisogna isolarsi e chiudersi in se stessi ma cercare di superarli facendo uscire i pensieri. Adesso ho paura di non riuscire più ad affrontare la vita finita questa quarantena ho molta ansia, l ho iniziata piena di dubbi di paure e di malesseri che continuano a esserci, mi sento stupida inferiore a tutti, noiosa (mi sento anche superficiale dato essendo concentrata sui miei problemi non riesco a dare importanza al periodo che stiamo passando) Vorrei parlare e ridere con le amiche ma non le sento molto perché sento di avere poco se non nulla da dire, non riesco a esprimere le emozioni, uguale con il mio fidanzato, a casa sono molto cupa. Ho smesso di parlarne sempre perché ho paura di cadere nell’autocommiserazione dato che problemi effettivi non li ho, ma dentro ogni secondo mi sento morire e di non riuscire a tornare la persona di sempre.
Penso Che con questi miei atteggiamenti sto perdendo tutto quello che ho, al di fuori può sembrare mancanza di interesse quando in realtà mi sento veramente un vuoto incomprensibile. Penso spesso anche a decisioni drastiche come lasciarmi perchè non ho più niente da dare, lasciare il lavoro, non lo so mi sento in gabbia.
Spero qualche parola mi possa aiutare.

Anonima, 21


Cara Anonima,
grazie per aver condiviso con noi questi tuoi pensieri. Sei riuscita a farci entrare nel tuo mondo, nei tuoi dubbi e nelle tue riflessioni, che nonostante il tuo pensiero, noi troviamo molto profondi. 
Dalle tue parole appare evidente che nei momenti di difficoltà emotiva ed affettiva metti in atto dei meccanismi difensivi, la chiusura e l’autosvalutazione. A livello “cognitivo” lo riconosci anche tu, riesci a raccontarlo e questo è già molto importante, perché è l’inizio di una presa di consapevolezza. Ma dobbiamo andare oltre, attivare una elaborazione affettiva-emotiva, dobbiamo purtroppo soffermarci su questi pensieri. Crediamo che questo momento metta in evidenza le nostre fragilità, le nostre paure, hai imparato con il tempo l’importanza di condividere tutto ciò, con chi ti sta vicino, non è autocommiserazione, non è fragilità, anzi vuol dire affrontarle e chissà con l’aiuto degli altri, trovare altre prospettive e punti di vista diversi. Purtroppo chiudersi in sé stessi può portare a non trovare soluzioni o credere che la soluzione sia abbandonare tutto, perché tutto appare troppo irraggiungibile o che quello che si è fatto fino a questo momento, è stato vano. Ma non è così perché se ci pensi bene, ti ha portato a chiedere aiuto, a fare un percorso, psicologico, ti ha permesso di parlarne apertamente con gli altri ed ancora ti ha portato anche a scrivere questa mail. Per te potranno sembrare delle banalità ma noi crediamo che siano il frutto di un importante lavoro che hai fatto che dovrai continuare a fare su te stessa. Quando pensavamo di aver finalmente raggiunto dei traguardi importanti la vita ci pone di fronte a nuove sfide. Crediamo che questo momento, sia per te come per tanti ragazzi come te, una nuova sfida, non resta che tirare fuori gli strumenti che abbiamo a disposizione, fare affidamento sui nostri punti di forza, per poterla affrontare e superare.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it