Scuola, boom di iscrizioni a eTwinning con la didattica a distanza

Scuola, boom di iscrizioni a eTwinning con la didattica a distanza

Nel mese di marzo, oltre 2300 nuovi docenti nella community europea con i webinar “SOS didattica a distanza”. Più del 300% rispetto allo scorso anno. Nuovo ciclo di incontri a fine aprile
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Nel mese di marzo, la community europea eTwinning ha registrato un forte aumento di iscrizioni in Italia, con 2393 nuovi docenti registrati, contro i 705 dello stesso periodo nello scorso anno (oltre il 300% in più rispetto al 2019). Il dato è legato all’iniziativa “SOS didattica a distanza”, che l’Unità nazionale eTwinning Indire ha lanciato a supporto dei docenti italiani per far fronte alla chiusura delle scuole per l’emergenza sanitaria.

“Abbiamo registrato fin da subito un ampio e significativo interesse nell’iniziativa – dichiara il capo unità eTwinning di Indire, Donatella Nucci -. Il traffico sul sito nazionale è raddoppiato rispetto al 2019 e oltre 2500 docenti hanno seguito i nostri cicli di webinar. L’aumento delle iscrizioni a eTwinning è una conseguenza di come l’offerta di supporto ai docenti e la necessità di collaborazione online sia quantomai richiesta e fortemente indispensabile per il nostro sistema scolastico in questo momento. Da parte nostra, insieme ai ricercatori dell’Istituto, lo sforzo è stato e continuerà a essere massimo. Ringraziamo i tanti esperti che ci hanno supportato in questi incontri”.

Nella seconda parte di aprile, è previsto un nuovo ciclo di webinar per la didattica a distanza con il supporto di esperti e docenti eTwinning fondatori di progetti. Il calendario e le registrazioni dei 9 webinar già svolti dedicati a eTwinning sono consultabili sul sito www.etwinning.it e fanno parte dell’offerta formativa generale di Indire a supporto delle scuole. Tra i relatori coinvolti: Maria Ranieri, docente dell’Università di Firenze, Dario Ianes, docente della Libera Università di Bolzano, i rappresentanti del Telefono Azzurro e di Erickson, oltre ai docenti esperti di eTwinning.

Inoltre, fino al termine dell’emergenza, è stato attivato un Gruppo eTwinning sulla piattaforma, con iniziative di scambio e condivisione online di buone pratiche, risorse ed esperienze tra docenti iscritti. Nel Gruppo oltre 700 insegnanti stanno condividendo nella community tanti materiali, risorse, forum tematici e eventi online per supportare i docenti e le scuole con approcci basati sulla didattica a distanza e sulla cooperazione nella community eTwinning.

COS’È ETWINNING? È la più grande community europea di insegnanti attivi in progetti collaborativi tra scuole. A livello europeo sono iscritti più di 790.000 insegnanti in 36 paesi, di cui circa 80.000 in Italia. Nata nel 2005 su iniziativa della Commissione Europea e attualmente tra le azioni del Programma Erasmus+ 2014-2020, eTwinning si realizza attraverso una piattaforma informatica che coinvolge i docenti facendoli conoscere e collaborare in modo semplice, veloce e sicuro, sfruttando le potenzialità del web per favorire un’apertura alla dimensione comunitaria dell’istruzione e la creazione di un sentimento di cittadinanza europea condiviso nelle nuove generazioni.

L’azione, gestita in Italia dall’Agenzia Erasmus+ Indire, è il tramite per aprirsi a una nuova didattica basata sulla progettualità, lo scambio e la collaborazione, in un contesto multiculturale e con numerose opportunità di formazione e riconoscimento di livello internazionale.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it