Indonesia, le immagini impressionanti dell’eruzione del vulcano Anak Krakatoa

L'ultima eruzione causò la morte di s 437 persone
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

La sua ultima eruzione nel 2018 aveva provocato uno tsunami letale, che causò la morte di 437 persone. A due anni di distanza si è risvegliato il vulcano Anak Krakatoa, una caldera posta nello stretto della Sonda fra le isole di Sumatra e Giava, in Indonesia.

La prima eruzione, avvenuta la notte del 10 aprile, è stata così potente da essere stata ascoltata a Giacarta, a oltre 150 chilometri di distanza. Il vulcano ha emesso una colonna di cenere e fumo alta 200 metri, accompagnata da fontane di lava. Sebbene non vi siano state vittime, resta ancora alta l’allerta.

Anak Krakatoa, il cui nome significa “figlio di Krakatoa”, è relativamente giovane. E’ emerso nel 1927 dalla caldera formata dall’eruzione del vulcano Krakatoa, che nel 1883 uccise oltre 36.000 persone in uno dei disastri naturali più devastanti della storia.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Gloria Marinelli
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it