Taranto, scuola realizza video in LIS per bambini sordi

Taranto, scuola realizza video in LIS per bambini sordi

L'istituto comprensivo 'Vico-De Carolis' al lavoro per didattica a distanza
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

TARANTO – Competenza, creatività, inclusione sociale sono strumenti indispensabili per l’attuazione della didattica a distanza in tempi di emergenza sanitaria. Per questo l’istituto comprensivo ‘Vico- De Carolis’ di Taranto ha realizzato video-didattici, destinati ai suoi piccoli alunni sordi. ‘La gentilezza in LIS’ è un video animato sui buoni sentimenti, della durata di circa quattro minuti, creato con la lingua italiana dei segni.

“Il filmato- ha spiegato a diregiovani.it, il dirigente scolastico della scuola tarantina Vincenzo Stea– è stato realizzato dal nostro corpo docenti con l’assistente alla comunicazione ed interprete Lis. L’iniziativa rientra nei progetti richiesti dalla provincia di Taranto per attivare la didattica a distanza, e sono rivolti a due nostri alunni sordi”.

Si tratta di un percorso di inclusione sociale avviato l’anno scorso al ‘Vico- De Carolis’:

“Fino alla chiusura delle scuole,– ha aggiunto Giusy Mennella, docente e referente all’inclusione- l’interprete LIS ha affiancato per 12 ore settimanali le insegnanti di sostegno, trasformando in segni le loro spiegazioni. È un’attività didattica che coinvolge tutta la classe e che diffonde la cultura sorda tra gli alunni, permettendo loro di apprendere la lingua dei segni e di comunicare in modo efficace con i compagni non udenti. Il progetto riguarda una classe dell’infanzia ed una della primaria. È un racconto multimediale accessibile a tutti gli alunni, attraverso la narrazione e la sua resa in segni, con sottotitoli strutturati ed immagini semplici ed accattivanti, adatti per i più piccini”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it