Scoperto un pianeta delle dimensioni della Terra in una zona abitabile

Scoperto un pianeta delle dimensioni della Terra in una zona abitabile

L'esopianeta è stato individuato dal telescopio spaziale Kepler della NASA
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Si chiama Kepler-1649c e si trova a circa 300 anni luce dalla Terra. E’ il pianeta scoperto dal telescopio spaziale Kepler della NASA, la cui caratteristica speciale è di avere le dimensioni simili a quelle del nostro mondo e di orbitare nella cosiddetta “zona abitabile”.
Questi due fattori messi insieme aumentano la possibilità che il pianeta possa ospitare la vita come noi la conosciamo.

Di tutti gli esopianeti trovati da Kepler, questo mondo è molto simile alla Terra sia per dimensioni (circa 1,06 volte più grande del nostro pianeta) che per temperatura stimata.
Orbitare nella zona abitabile, inoltre, fa aumentare la possibilità di mantenere l’acqua allo stato liquido.

L’esopianeta Kepler-1649c impiega circa 19,5 giorni terrestri per completare la sua orbita intorno alla sua stella, una nana rossa. La quantità di luce che riceve è il 75% di quella che la Terra riceve dal nostro Sole. Questo rende la sua temperatura molto simile alla nostra.
L’unico problema, però, è la sua stella. Le nane rosse sono note per essere estremamente variabili, rendendo l’ambiente di un pianeta impegnativo per qualsiasi potenziale forma di vita (il nostro Sole è una nana gialla).

C’è ancora molto di sconosciuto su Kepler-1649c, compresa la sua atmosfera, che potrebbe influenzare la temperatura del pianeta. I calcoli attuali delle sue dimensioni hanno margini significativi di errore, così come tutti i valori in astronomia quando si studiano oggetti così lontani.

Per questo gli astrobiologi avranno bisogno di molte più informazioni su questo pianeta per capire se è promettente per la vita come lo conosciamo.

Detto ciò, resta il fatto che Kepler-1649c è particolarmente intrigante per gli scienziati che cercano mondi con condizioni potenzialmente abitabili.

Esistono altri esopianeti di dimensioni più simili alla Terra, come TRAPPIST-1f e, secondo alcuni calcoli, Teegarden c. Altri potrebbero essere più vicini alla Terra in termini di temperatura, come TRAPPIST-1d e TOI 700d. Ma ancora non è stato trovato un altro esopianeta considerato più simile alla Terra per entrambi questi valori che si trova anche nella zona abitabile del suo sistema stellare.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it