VIDEO | Pisa, le ricette della comunità per minori 'Controvento'

VIDEO | Pisa, le ricette della comunità per minori ‘Controvento’

Le attività culinarie dei ragazzi ospitati dalla comunità
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – In questi giorni di reclusione stiamo tutti cercando di occupare il tanto tempo libero ritrovato. Uno dei passatempi più gettonati è sicuramente la cucina, da sempre fiore all’occhiello della cultura italiana. Così come si vede nei video girati dai ragazzi della comunità per minori ‘Controvento’ di Pisa, che dimostrano come la cucina sia una passione molto diffusa, trasversale ai generi, alle fasce d’età e alle provenienze geografiche.

‘Controvento’ è una comunità a dimensione familiare di Pisa, gestita dalla cooperativa ‘Il Simbolo’. Accoglie principalmente minori stranieri in stato di abbandono e privi di riferimenti genitoriali, prevenendo il loro coinvolgimento in attività criminose e favorendo la loro integrazione nel tessuto sociale e culturale italiano. In questo momento in casa ci sono undici ragazzi di varie nazionalità che stanno condividendo la quarantena. Una delle attività che svolgono è proprio quella culinaria, con uno dei ragazzi più grandi, ormai maggiorenne e aiuto cuoco in un ristorante di Pisa, che è affiancato dagli altri ospiti per preparare gustose ricette per tutta la casa.

I video nascono nell’ambito dell’iniziativa di ‘Io resto in comunità. Le comunità per i minorenni al tempo del Coronavirus’, promossa dal Coordinamento nazionale per le Comunità per i minorenni (Cncm) e l’agenzia di stampa Dire-diregiovani.it. Un progetto per dare voce ai ragazzi e alle ragazze che vivono un contesto di convivenza forzata e stimolare al contempo la loro creatività ‘sfidandoli’ a realizzare video con i propri smartphone. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it