Coronavirus, preside scrive a docenti: "Sforzo straordinario"

Coronavirus, preside scrive a docenti: “Sforzo straordinario”

Le parole di Isabella Abbatino dirigente degli istituti comprensivi 'Fermi' di Matera e 'Davia' di Salandra-San Mauro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MATERA – “In poche settimane la scuola italiana è passata dalla Fiat Punto alla Bugatti Veyron. Dai gessetti al tablet, dalla nota sul diario al messaggio Whatsapp, dall’interrogazione al modulo condiviso, dal circle time alla piattaforma. Un triplo salto mortale bendati”. Questo l’incipit della lettera della dirigente scolastica Isabella Abbatino ai docenti per ringraziarli per il lavoro svolto finora e i passi in avanti fatti in questo periodo.

Una ‘celebrazione’ della comunità scolastica che ha saputo “gettare il cuore oltre l’ostacolo” nel momento più difficile inondando di energie positive le notizie sui giornali. “Perciò, pur fra mille difficoltà, la eccessiva foga, e qualche capitombolo organizzativo, i docenti italiani stanno tenendo viva la voglia di stare insieme e di far stare insieme i nostri alunni”, si legge nella lettera della preside. Uno sforzo testimoniato in una lavagna virtuale degli istituti comprensivi ‘Fermi’ di Matera e ‘Davia’ di Salandra-San Mauro diretti dalla preside Abbatino. Nel padlet vengono raccolte le buone pratiche di didattica a distanza delle due scuole, omaggiando lo sforzo di docenti, alunni e alunne.

Ecco il link al padlet sulle buone pratiche di DAD dell’IC Fermi Matera e dell’IC Davia Salandra-San Mauro 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it