Strategie per la valutazione formativa... a distanza

Strategie per la valutazione formativa… a distanza

Oggi webinar con l'esperto Dario Nicoli dell'Università Cattolica
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La valutazione formativa è quel processo che, a partire dal “canovaccio formativo” condiviso nel consiglio di classe, consente di capire ciò che è stato appreso, ciò che rimane da consolidare, come poter migliorare gli apprendimenti. A differenza della tradizionale valutazione sommativa che verifica con un voto o un giudizio sintetico se (e a che livello) i risultati sono stati raggiunti, la valutazione formativa considera in modo unitario l’intero cammino formativo dello studente, riuscendo così a cogliere in itinere l’efficacia generale del processo di insegnamento-apprendimento.

Tre sono i fuochi della valutazione formativa: le prestazioni, i processi e le soft skill. La valutazione dei contenuti deve limitare l’utilizzo dei test e preferire colloqui orali faccia a faccia, quesiti di comprensione, collegamento e argomentazione, elaborati personali. La valutazione delle competenze deve privilegiare compiti di realtà sfidanti che mobilitino l’intero arco delle facoltà dell’alunno e lo stimolino ad assumere decisioni che richiedono visione e riflessione. La valutazione delle soft skill richiede un’osservazione sistematica degli indicatori di responsabilità, autonomia, relazioni e cittadinanza.

Anche nella didattica a distanza (DAD) la valutazione deve continuare ad avere un valore formativo e puntare al riconoscimento degli apprendimenti e alla consapevolezza dell’alunno in merito al bagaglio culturale acquisito. Ma come funziona la valutazione formativa nella didattica a distanza?

Ce lo spiegherà oggi, 22 aprile, alle ore 17.15, Dario Nicoli, docente di Sociologia economica, del lavoro e dell’organizzazione alla Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica di Brescia. Nicoli è esperto di formazione e di sistemi educativi, ha scritto vari testi su giovani, lavoro e formazione e svolge attività di consulenza e formazione per ministeri, enti, scuole e imprese. Il webinar è gratuito e ad accesso libero, basta collegarsi all’ora dell’evento.

Partecipa al webinar (22/04 – ore 17.15) 

 

I webinar Indire

L’incontro si inserisce nel calendario di webinar organizzati dalla Rete di solidarietà Indire, un’iniziativa a sostegno della didattica a distanza avviata in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione a seguito della chiusura delle scuole per l’emergenza coronavirus. Dallo scorso 3 marzo, grazie alla collaborazione dei ricercatori dell’Istituto, di esperti, docenti e dirigenti scolastici della reti di Avanguardie educative e Piccole Scuole e della community europea eTwinning vengono quotidianamente organizzati seminari online per condividere le numerose buone pratiche già sperimentate con successo in molte scuole italiane su diversi aspetti legati alla didattica a distanza. Tutti i webinar vengono registrati e sono disponibili gratuitamente nell’archivio online.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it