Scuola, preside IC De Petra: "Outdoor learning prospettiva interessante"

Scuola, preside IC De Petra: “Outdoor learning prospettiva interessante”

La dirigente scolastica abruzzese interviene su riapertura scuole a settembre
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Personalmente credo che la forma blended, quella di prevedere gruppi di alunni e alunne che lavorano in presenza garantendo il distanziamento sociale e che si alternano con gruppi da remoto, sia quella più auspicabile”.

Così la dirigente scolastica Serafina D’Angelo dell’istituto comprensivo ‘De Petra’ di Casoli, in provincia di Chieti, interviene sull’eventualità di un utilizzo della didattica a distanza alla ripresa del prossimo anno scolastico. La dirigente dell’istituto abruzzese in questi giorni si sta confrontando con le amministrazioni comunali e i tavoli tecnici per sondare le varie proposte, in attesa di indicazioni ministeriali.

“La prospettiva più interessante che ho sempre sostenuto è quella dell’outdoor learning- prosegue la dirigente– coniugare ambienti aperti e chiusi, con i primi non adibiti solo ad attività ludico ricreative ma anche di apprendimento può essere un’ottima soluzione”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it