Mantova, 220 disegni dei bambini per sostenere ospedale

Iniziativa promossa dall'istituto comprensivo 'Mantova 3'
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Enormi mascherine che proteggono il mondo dal virus; medici con grandi ombrelli che difendono i pazienti e tanti arcobaleni colorati. Sono solo alcuni dei 220 disegni che gli studenti dell’istituto comprensivo ‘Mantova 3’ hanno realizzato per consegnarli ai pazienti e al personale dell’ospedale ‘Carlo Poma’. Un’iniziativa speciale che la dirigente scolastica Maria Cafiso e gli insegnanti hanno voluto promuovere per far sentire la loro vicinanza e dare sostegno ai malati di covid-19 ricoverati. Un modo per cercare di strappare un sorriso proprio a chi sta soffrendo.

Nel progetto sono state coinvolte la scuola media ‘Bertazzolo’, le primarie ‘De Amicis’, ‘Martiri di Belfiore’ e ‘Don Minzoni’ e le scuole dell’infanzia ‘Tom Sawyer’, ‘Campogalliani’ e ‘Collodi’. I docenti, attraverso la collaborazione di mamme e papà, hanno fatto riflettere i ragazzi su questo periodo e su quanto sta accadendo nel nostro Paese.

Gli alunni hanno dato il meglio e si sono sbizzarriti realizzando dei bellissimi disegni corredati da poesie o citazioni come Le lacrime di oggi sono l’arcobaleno di domani”; “nonostante il mondo sia pieno di sofferenza è anche pieno di possibilità di superarla”; “non abbiate mai paura dell’ombra, è lì a significare che vicino, da qualche parte, c’è la luce che illumina”. Ai malati i bambini hanno inviato i loro saluti e gli auguri di pronta guarigione sostenendo anche medici e infermieri.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Redazione Diregiovani
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it