XXXI Rassegna musicale nazionale “La musica unisce la scuola”

Online dal 25 al 30 maggio

ROMA – Per la Settimana nazionale della musica a scuola 2020, l’Indire organizza online dal 25 al 30 maggio la XXXI Rassegna musicale nazionale “La musica unisce la scuola”, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione – Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica per tutti gli studenti.

Un evento completamente online che si svolgerà sul portale Indire “La musica unisce la scuola” e che vedrà alternarsi per tutta la settimana webinarincursioni musicali live e contributi video inviati da docenti e studenti di tutta Italia.

Le scuole avranno infatti la possibilità di far conoscere le attività musicali realizzate nel corso di quest’anno scolastico (naturalmente, data l’emergenza sanitaria, anche quelle portate avanti a distanza negli ultimi due mesi) e di condividerle online allo scopo di dare rilievo alle pratiche più innovative di  insegnamento e apprendimento della musica.

Ensemble strumentali e ritmici, cori, solisti, ballerini, gruppi di body percussion, suonatori di musica di ogni genere e forma delle scuole di ogni ordine e grado sono quindi invitati a mandare entro il 15 maggio i video delle loro esibizioni (svolte anche in forma interdisciplinare) tramite il portale lamusicaunisce.indire.it.

Sarà proprio la piattaforma messa a punto dall’Indire a ricevere fino a tale data i contenuti multimediali che arriveranno dagli studenti e dagli istituti scolastici e a pubblicarli online a partire dal 25 maggio, inserendoli in un più ampio programma di appuntamenti live che andranno avanti per tutta la settimana, fino al 30: brevi concerti on air, eventi in streaming e una serie di webinar di formazione dedicati alla didattica musicale (il palinsesto delle attività live sarà disponibile dal 6 maggio).

I filmati delle esibizioni possono essere inviati secondo le modalità indicate sul regolamento (collegamento ipertestuale a un canale della scuola o a un repository video di proprietà dell’istituzione scolastica) da parte dei docenti o direttamente degli studenti (del  genitore/tutore in caso di alunni minorenni). Potranno essere inviati uno o più video, purché non si superi la durata complessiva di 10 minuti. Repertorio e organico sono a scelta libera scelta e saranno ammessi anche video prodotti con sovraincisione e montaggio a distanza.

Le scuole che avranno presentato contributi particolarmente interessanti potranno essere poi invitate a una delle iniziative organizzate nei prossimi mesi dal Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica e i loro video saranno pubblicati sul sito musicascuola.indire.itun luogo di riflessione in rete sulle pratiche didattiche innovative per l’apprendimento musicale.

Partecipa alla rassegna  “La musica unisce la scuola” (25-30 maggio)

Link utili:

2020-04-30T13:45:30+02:00